in

sua figlia Coline deve pagare una cifra colossale a Jeane Manson

Devi aver sentito parlare del caso Riccardo Berry† La figlia di quest’ultimo, Coline Berry ha accusato lei e la sua matrigna (Jeane Manson) all’epoca di aver abusato di lei da bambina. La giovane aveva quindi avviato un’azione legale e sporto denuncia per stupro, corruzione di minori e aggressione sessuale. A seguito di queste accuse, la procura di Parigi ha aperto un’indagine alla fine di gennaio 2021.

Coline Berry accusa il padre e l’ex suocera sul quotidiano “Le Monde”

Un mese dopo l’apertura delle indagini precoce per quanto riguarda le accuse di Coline Berry, ha confermato in un’intervista al quotidiano “Le Monde” di essere stata abusata sessualmente da suo padre, Richard Berry, tra il 1982 e il 1986. Aveva allora dai 6 ai 10 anni. Dice ai giornalisti che è stata costretta a partecipare a giochi sessuali. A quel tempo, suo padre e Jeane Manson erano ancora sposati.

« Mon père essaie aujourd’hui encore de me confisquer la parole en s’attaquant cette fois à ma personne, à l’adulte, à la femme, à la mère de famille que you suis devenue et qu’il s’agit de détruire Ancora. Ma la distruzione è già avvenuta. La mia storia dei fatti non è mai cambiata, molte testimonianze possono essere fornite a sostegno di questa affermazione, soprattutto all’interno della mia stessa famiglia. † ha dichiarato durante la sua lunga intervista per “Le Monde”.

Jeane Manson fa causa per diffamazione

Questa pubblicazione accusatoria non è stata senza reazione. Richard Berry ha subito parlato sul suo account Instagram per cercare di stabilire la sua verità. Quanto alla cantante americana, non si è accontentata di smentire queste accuse, poiché aveva sporto denuncia contro Coline per diffamazione. Al processo, iniziato il 1 aprile 2022, l’ex suocera ha dichiarato di non aver mai fatto nulla alla giovane. Secondo BFM TV, ha aggiunto: Lei deve ammetterlo. Vorrei che dicesse la verità. †

Il primo giorno di questo processo è stato molto ricco di eventi. In effetti, i giornalisti sul campo l’hanno fatto segnalato che la nuova compagna di Richard Berry, Pascale Louange, si alzò dalla sedia per avvicinarsi a Coline Berry con l’intenzione di picchiarla. Aveva accompagnato il suo gesto con queste parole: Gli insulti sono violenza!

Coline Berry condannata

Infine, giovedì 14 aprile, il tribunale di Aurillac ha condannato per diffamazione la figlia di Richard Berry. Come tale, deve pagare una multa di 2.000 euro e pagare un importo di 20.000 euro alla sua ex suocera Jeane Manson, che ha accusato ingiustamente, secondo la giustizia. Ma la storia non finisce qui, poiché l’avvocato di Coline Berry ha detto che il suo cliente avrebbe presentato ricorso contro questo verdetto. † Il mio cliente è scioccato, i genitori, gli abusatori e i conoscenti hanno un brillante futuro davanti a loro ha spiegato Karine Shebabo.

La multa di 2.000 euro segue i commenti di Coline durante il programma televisivo “Le Live BFM”. La madre della famiglia aveva affermato che Jean Manson era un membro della setta dei Figli di Dio. Oltre ai 20.000 euro di risarcimento danni, altri 5.000 euro di spese legali.

Giornalisti presenti al processo preciso che l’ex moglie di Richard Berry ha chiesto 250.000 euro di risarcimento. BFM TV ha riportato le sue dichiarazioni: Lei mente e quando noi mentiamo, veniamo sempre scoperti. Da quando aveva dieci anni, tutti l’hanno chiamata il mito† †

Un padre disperato e giornali preoccupati

Quanto al padre di Coline, anche lui si è difeso da queste accuse. Durante il processo ha detto: È straziante per un padre. Non sono attratto dai bambini, sono profondamente, francamente, disperato. Non volevo parlare finché l’indagine non fosse stata completata, ma oggi sono venuta a sostenere Jeane† †

In questo caso per diffamazione sono stati coinvolti anche i giornalisti di “Le monde” e “Le daily”. Alla fine non sono stati condannati perché il pubblico ministero non aveva chiesto una condanna. Credeva che i giornali avessero agito in buona fede.

Oggi le indagini preliminari concernente le aggressioni sessuali di cui Coline Berry afferma di essere vittima sono ancora in corso. Per discutere l’esito di questa causa per diffamazione, l’avvocato della figlia di Richard Berry ha dichiarato: ” È una decisione scioccante, di grande violenza e di cattivo segnale per i bambini† †


Travis Barker Furious: il fidanzato di Kourtney Kardashian attacca un utente di Instagram

contro il furto di strumenti, professionisti dell’organizzazione