in

Tre anni dopo, il festival di Coachella torna in California

Niente maschere, niente restrizioni sanitarie, solo corone floreali sulla testa e trucco luccicante: il famoso festival musicale di Coachella, in California, è ripreso venerdì per la prima volta dal 2019.

“Sono vaccinata e siamo fuori. Non sono affatto preoccupata, ne avevo davvero bisogno”, ha detto Katie, 22 anni, di New York e la cui seconda volta al Coachella. “Sono così felice di essere qui, è fantastico”, ha aggiunto durante un concerto dei The Hu, un gruppo rock della Mongolia. Mentre il numero di casi di Covid-19 è in aumento negli Stati Uniti, centinaia di migliaia di persone sono attese a Indio, nel deserto della California, per questo imponente evento, che si svolgerà in due weekend di tre giorni.

Cancellazione di Kanye West

Quest’anno vedrà Billie Eilish, Harry Styles, The Weeknd e Swedish House Mafia, che presto sostituiranno Kanye West che si è ritirato. L’edizione 2020 del festival è stata cancellata a causa della pandemia di coronavirus e sono seguiti due anni di cancellazioni caotiche, date del concerto e cambi di programma.

Dopo una pausa di tre anni, Coachella è visto come un evento di prova per un settore che rimane instabile dopo tutte le battute d’arresto legate alla pandemia. Gli organizzatori hanno affermato che non avrebbero bisogno di prove di vaccinazioni, maschere o distanziamento sociale.

Solitamente tenuto all’aperto, il festival accoglie circa 125.000 appassionati al giorno da tutto il paese e dall’estero, molti dei quali si accampano o riempiono gli hotel vicini.

Sul posto sono disponibili due siti di screening per Covid-19. Jose Arballo, portavoce delle autorità sanitarie locali, ha affermato che anche le capacità di test sarebbero aumentate nell’area.

Aumento dei casi di Covid

Sebbene i casi siano diminuiti drasticamente in tutto il paese da gennaio, le autorità affermano che il loro numero sta iniziando a crescere. Alcune università hanno ripristinato i requisiti per indossare la maschera, ma le restrizioni rimangono minime nella maggior parte degli Stati Uniti, inclusa la California.

Altri grandi nomi al Coachella quest’anno includono Megan Thee Stallion, Phoebe Bridgers e Doja Cat. Travis Scott ha anche smesso di esibirsi dopo una fuga precipitosa mortale al suo concerto di Houston lo scorso anno. Altri concerti in programma sono quelli dei francesi de L’Impératrice, della superstar Stromae, del DJ palestinese Sama’ Abdulhadi e del South African Black Coffee.

arrabbiati, i Bad Gones annunciano il loro boicottaggio della partita contro il Bordeaux

Al termine della suspense, Brandon Ingram manda i pellicani ai playoff