in

21-0 e nessun time-out, i Lupi hanno ceduto e il loro allenatore ancora di più

Il lavoro di capo allenatore della NBA è abbastanza duro ed esposto alle critiche per non dare il bastone per essere battuto. Dopo che i Wolves hanno perso in casa in gara 3 contro i Memphis Grizzlies, Chris Vink sta nell’occhio del ciclone. Chiaramente non è lui che giace a terra. Ma la sua passività in una partita in cui la sua squadra era arrivata a 26 punti ha sbalordito sia i fan dei Wolves che gli osservatori neutrali.

Tutte le squadre subiscono run negativi in ​​una partita, sia nella stagione regolare che nei playoff. Per fermare l’emorragia, gli allenatori ricorrono a timeout per spezzare le dinamiche avversarie e rimobilitare le proprie truppe. L’entità del danno necessario per utilizzare un time out dipenderà ovviamente da ciascun allenatore, alcuni vogliono che i propri giocatori trovino soluzioni da soli il più a lungo possibile, anche se ciò significa prendere una scheggia, altri preferiscono rompere la spirale molto rapidamente. Chris Finch è andato un po’ troppo oltre con il concetto di pazienza.

Il successore di Ryan Saunders ha fatto un ottimo lavoro in questa stagione, che va riconosciuto. Tuttavia, è impossibile difenderlo perché non va in timeout sul parziale 21-0 (poi 24-2) subito dai suoi giocatori nell’ultimo minuto del 3° quarto e fallo di Naz Reid a .. 6:44 dalla fine del gioco. Finch ha aspettato che Memphis prendesse il comando per radunare i suoi giocatori e offrire loro tregua e soluzioni. Non troveranno mai queste soluzioni, dato che i Grizzlies hanno dominato il tempo per vincere con 9 punti di vantaggio, il che sembra pazzesco quando abbiamo seguito l’intera partita e la dinamica che sembrava essersi stabilizzata.

Charles Barkley, sul set per analizzare la partita su TNTfu indignato per quello che vide.

“Non credo che i ragazzi stupidi siano stupidi. Hanno solo genitori stupidi. Lì i lupi sono stupidi perché i loro allenatori sono stupidi. Sul 21-0 anche mio nipote appena nato sarebbe morto da un po’.

Sono una delle squadre con più talento, ma sono stupide come i loro piedi. Se devono pensare, non possono. Sono frustrato per questa squadra perché se c’è una cosa che non sopporto è la stupidità in campo. Puoi perdere una partita, ma non in questo modo.

Non si può nemmeno dire che abbiano “soffocato” perché hanno perso di 10 punti. Era solo imbarazzante per il basket”.

Oh caro…

CQFR: GS centra il bersaglio, Dallas brilla senza Doncic, Wolves liquido

Il salario minimo sale a € 1649,48 lordi mensili per tutti gli agenti

Sochaux prende il 4° posto, Paris FC pattina, Nancy in prestito