in

22 giocatori professionisti sono stati derubati da “criminali ben organizzati” nel 2021, rispetto ai 13 dell’anno prima

La segnalazione, che franceinfo ha potuto confermare giovedì, arriva dal Servizio di informazione, intelligence e analisi strategica sulla criminalità organizzata (Sirasco).

Articolo scritto da

Inserito

Momento della lettura : 1 minuto.

Ventidue calciatori professionisti sono stati derubati in Francia nel 2021 da 13 nel 2020, ha appreso franceinfo giovedì 21 aprile dal Servizio di informazione, intelligence e analisi strategica per la criminalità organizzata (Sirasco), confermando le informazioni del Journal Le Figaro† Sette calciatori sono stati derubati dall’inizio del 2022. Questi dati sono stati rivelati in una nota interna distribuita da Sirasco a tutti i reparti della Direzione Centrale della Polizia Giudiziaria (DCPJ) all’inizio di aprile. Franceinfo è riuscita a farli confermare.

“È un fenomeno”trova con francia info Il commissario William Hippert, capo di Sirasco. “Ci sono sempre più squadre di criminali, ben organizzate, che usano un preciso modus operandi”, Aggiunge. In particolare, l’assessore accenna a una forte capacità di ottenere informazioni private, come l’indirizzo del giocatore o la sua posizione geografica: “Bisogna essere ben informati sulla presenza del giocatore o meno”.

“A volte i criminali arrivano al punto di avvicinarsi all’ambiente più vicino ai giocatori, alla famiglia o agli amici, per ottenere informazioni. Vanno anche sui loro social network”.

William Hippert, capo dei Sirasco

a franceinfo

Questi furti da parte di grandi calciatori rappresentano spesso danni per diverse centinaia di migliaia di euro, come nel marzo 2021, quando il giocatore del Paris Saint-Germain Angel Di Maria ha subito un danno di circa 500.000 euro. “L’autore si concentrerà sugli articoli di lusso”spiega William Hippert. “Sanno che troveranno bei orologi, pelletteria, gioielli e persino contanti”.

Tuttavia, i ricercatori sottolineano che questo fenomeno non è franco-francese. A marzo, a Manchester (Inghilterra), il giocatore della squadra francese Paul Pogba è stato in particolare derubato della medaglia di campione del mondo di calcio.

Foot Mondial 2022 – Gli algerini arrivano alla FIFA, grande pressione

Andrey Rublev considera “discriminatoria” l’esclusione di russi e bielorussi, la Federazione bielorussa parla di incitamento all'”odio”