in

ASSE: Kolodziejczak salverà i Verdi in Ligue 1

Nella ripresa contro l’AS Monaco, Timothée Kolodziejczak ha pianto mentre tornava negli spogliatoi dopo che il difensore aveva commesso un altro grave errore. Ma l’AS Saint-Étienne non lascerà andare il suo giocatore.

Timothée Kolodziejczak, già autore di un autogol contro l’OM a inizio aprile, lo ha ripetuto sabato contro il Monaco. Già prima di questo gnocco aveva cospirato il difensore, povero Bernardorni, che non ne aveva bisogno, e tutto questo nel clima soffocante di uno stadio Geoffroy-Guichard sull’orlo dell’esplosione. Per non lasciare che il suo difensore venisse ulteriormente distrutto e consapevole della sua necessità, Pascal Dupraz lo ha sostituito con Miguel Trauco poco dopo l’ora, proprio mentre la partita è stata interrotta dai fumatori. Timothée Kolodziejczak non è salito in panchina ed è andato direttamente negli spogliatoi, il difensore 30enne ha chiaramente vacillato dagli eventi avversi e si è anche reso conto che non stava aiutando la squadra.ASSE nell’operazione di attesa. Tuttavia, se i Verdi non sono teneri con il loro giocatore, l’allenatore dei Verdi è subito passato al piatto, dopo aver visto tutta la miseria dell’ex Lyonnais, in lacrime nello spogliatoio durante l’intervallo.

AS Saint-Étienne ha una difesa di cartone, Dupraz si arrabbia

Pascal Dupraz non è il tipo che spinge ancora di più un giocatore e ha voluto rinnovare la sua fiducia in Timothée Kolodziejczak e persino renderlo un elemento chiave per l’AS Saint-Etienne nella lotta per salvare il suo posto in Ligue 1. Kolo, continuerò a difenderlo, ho decenza. Vedo il suo atteggiamento da quando sono arrivato qui esemplare, lavora come un matto. Vederlo in lacrime mi ha commosso, come tutti i suoi compagni di squadra. Ci dà un motivo in più per restareha confidato il tecnico dell’AS Saint-Étienne, che però ha rimproverato la prestazione complessiva della sua difesa, che sabato pomeriggio ne ha prese ancora 4. Il Saint-Etienne deve trovare una difesa della Ligue 1. Non è per mancanza di guardare, di lavorare. Se vediamo i quattro gol, se c’è un centro, gli attaccanti della squadra avversaria hanno la posizione preferita mentre noi abbiamo tre difensori centrali, non è possibile. Siamo nel dominio del comportamento e dell’atteggiamento.

Foot OL – Dembélé chiede ai tifosi OL di fuoco dallo stadio – Olympique Lyonnais

Foot PSG – PSG: Leonardo minaccia Pochettino, sembra la fine!