in

Atlanta batte Charlotte per darsi la possibilità di finire 8° nell’est

Come l’anno scorso, gli Hornets non sono riusciti a superare l’ostacolo del “play-in”. E proprio come l’anno scorso, i Pacers non sono mai riusciti a sopportare il peso della notte sul pavimento degli Hawks (132-103).

Sulla scia di Trae Young (24 punti, 10 assist), sicuramente goffo (8/24 ai tiri, 1/7 sui 3 punti) ma perfetto leader del collettivo locale (cinque giocatori in più su più di 10 punti), The I giocatori dell’Atlanta non si sono preoccupati per un momento. Riprendi rapidamente il controllo, grazie a una difesa semplicemente terribile e disastrosa dell’avversario, per poi rilassarti fino alla fine.

Da parte di Charlotte, tra questa difesa disperata, un atteggiamento dubbioso – come se fosse una volgare gara di regular season – e le prestazioni atroci dei presunti leader, questa campagna 2021/22 si conclude in modo abbastanza brutale, ma non per questo meno logico.

COSA RICORDARE

Un collettivo più efficace per Atlanta† A parte il duello tra Trae Young e LaMelo Ball, vinto in gran parte dal primo, sarà soprattutto il contributo degli altri giocatori della sua squadra che sarà preso in esame in questa partita. Risultato delle gare: Fu un vero massacro, in quanto i luogotenenti di Young si divertivano contro la “difesa” degli Hornets. Tra i canestri esterni di Kevin Huerter, il lavoro di pittura di Clint Capela, la pulizia di Danilo Gallinari, il tiro nel post-break di De’Andre Hunter e i punti dalla panchina di Bogdan Bogdanovic, è stato semplicemente insostenibile per Charlotte nel tempo. .

Charlotte esplose in difesa† Sono mesi, se non anni, che gli Hornets si sono stabilizzati a causa di una difesa troppo tollerante, a volte al limite dell’odioso. E i loro mali in questo settore del gioco emergono ancora di più man mano che le avversità aumentano e le mannaie si avvicinano. In anteprima questa notte, con questa sconfitta ricevuta in Georgia contro una squadra semplicemente più competitiva e adatta ai grandi incontri. Gli uomini di James Borrego non sono stati in grado di resistere sulla difensiva per diverse serie di seguito e quindi hanno aperto da lontano e vicino ad Atlanta.

TOP/FLOPS

Titolari di Atlanta† Trae Young era ben trattenuto dagli Hornets, furono i suoi luogotenenti a cogliere l’occasione per brillare. Grazie ai buoni turni del loro playmaker All-Star, brillante nella creazione ma anche occasionalmente coinvolto nel gol, Kevin Huerter, Danilo Gallinari, De’Andre Hunter e Clint Capela a loro volta sono riusciti a spingere comodamente (e sicuramente) la loro squadra in caricare. D’altra parte, Charlotte proprio non sapeva dove andare, logicamente ha perso di vista questa parte e ha subito una vera correzione all’arrivo.

PJ Washington† Mentre LaMelo Ball e Terry Rozier hanno annaffiato invano, è stato PJ Washington (17 punti, 5 rimbalzi, 2 stoppate) a giocare un ruolo fondamentale per gli Hornets. Con il suo indirizzo all’aperto, oltre alla sua capacità di attaccare il cerchio, non ha lasciato che la sua squadra cadesse sul tabellone nel primo tempo e si tenesse a debita distanza dagli Hawks. Tranne che al ritorno dagli spogliatoi, l’interno di Charlotte, come tutti i suoi compagni di squadra, è sprofondato nel potere offensivo collettivo di Atlanta. Tuttavia, ha presentato un viso piuttosto attraente per 24 minuti.

Il duo Ball-Rozier† Tra le tre principali opzioni offensive degli Hornets, insieme a Miles Bridges (a proposito, estromesso), LaMelo Ball e Terry Rozier hanno dei buchi. Nessun successo nel primo tempo, e un po’ infastiditi dai fischi degli arbitri, non sono mai stati sicuri della serata. Nel secondo tempo, invece, hanno continuato ad innaffiare eccessivamente, collezionando infine un terribile… 15/47 ai tiri (di cui 6/22 sui 3 punti), con 8 perdite di proiettili! Difficile pesare positivamente sul gioco di una squadra in queste circostanze, nonostante un foglio statistico completo…

Il terzo quarto di Charlotte† Mentre De’Andre Hunter è stato goffo nel primo periodo, si è rianimato (e fatto festa) dopo l’intervallo, grazie agli spazi lasciati dagli Hornets nel racket. Orbitato da Trae Young, ha piazzato ben 16 punti nell’unico terzo quarto, per eliminare definitivamente i suoi avversari in questo incontro. E, oltre a Hunter, gli uomini di James Borrego irrompono anche nelle battute di Young e altri, in piena dimostrazione, al punto da subire un…42-24 in dodici minuti!

IL SEGUENTE

Atlanta : Viaggia a Cleveland, nella notte tra venerdì e sabato, per prendere l’8° posto nell’Est.

Carlotta : in viaggio per le vacanze.

falchi 132 colpi rimbalza
Giocatori Minimo colpi 3 punti LF o d t pd lato int bp CT Punti Valutazione
D. Gallinari 30 7/12 2/5 2/3 1 2 3 2 3 0 1 0 +10 18 16
D. Hunter 30 9/16 2/3 2/2 1 6 7 2 1 0 0 0 +27 22 24
C. Capela 29 6/9 0/0 3/6 4 13 17 3 2 2 1 3 +28 15 33
T. Young 34 24/8 1/7 7/8 0 3 3 11 2 1 3 1 +27 24 20
K. Huerter 30 5/9 3/4 0/0 2 3 5 4 5 1 1 0 +24 13 18
O.Okongwu 17 1/2 0/0 1/2 0 4 4 1 5 0 2 0 -2 3 4
K.Knox II 2 0/0 0/0 0/0 1 0 1 1 1 0 0 0 +3 0 2
J. Johnson 3 1/1 1/1 0/0 0 2 2 0 0 0 1 0 +2 3 4
G. Dieng 2 1/2 1/2 0/0 0 0 0 1 0 0 0 1 +3 3 4
B. Bogdanovic 25 4/9 3/7 2/2 1 1 2 1 3 1 0 0 +17 13 12
D.Wright 19 3/4 1/1 1/2 2 3 5 4 1 0 0 1 -1 8 16
T. Luwawu-Cabarrot 16 3/5 2/2 0/0 0 5 5 0 1 0 1 0 +5 8 10
S. Mays 3 1/1 0/0 0/0 0 0 0 1 1 0 0 0 +2 2 3
Totale 49/94 16/32 18/25 12 42 54 31 25 5 10 6 132
calabroni 103 colpi rimbalza
Giocatori Minimo colpi 3 punti LF o d t pd lato int bp CT Punti Valutazione
PJ Washington 38 7/10 3/5 0/0 0 6 6 2 4 1 0 2 -18 17 25
Signor Bruggen 30 5/11 0/4 2/2 1 3 4 4 4 0 2 1 -30 12 13
Signor Plumlee 11 1/1 0/0 1/2 2 2 4 2 1 0 1 0 -10 3 7
L.Bal 38 7/25 4/14 8/10 2 3 5 7 5 1 3 0 -13 26 16
T. Rozier 36 22/8 2/8 3/3 2 2 4 3 2 0 5 0 -29 21 9
J. McDaniels 26 2/6 2/4 1/2 0 4 4 1 2 0 1 0 -5 7 6
C. Martino 22 0/3 0/1 2/4 1 5 6 1 3 2 1 0 -24 2 5
Signor Harrel 16 2/3 0/0 5/6 1 2 3 0 1 0 0 1 -11 9 11
K.Oubre Jr. 16 1/5 1/4 0/0 0 4 4 0 1 0 1 0 -5 3 2
I. Tommaso 6 1/4 1/1 0/0 2 0 2 1 1 0 0 0 0 3 3
Totale 34/90 13/41 22/29 11 30 41 21 24 4 14 4 103

chi può godere del nuovo bonus di 1.000 euro per l’installazione di una caldaia per il riscaldamento centralizzato?

Il meteorite di un altro sistema solare ha colpito la Terra nel 2014, affermano le forze armate statunitensi