in

Atletico: il suo grilletto, i suoi progressi, il Mondiale… Le rivelazioni di Lemar

Lontano dai suoi primi mesi complicati in Spagna, il trequartista Thomas Lemar ora è il protagonista dell’Atletico Madrid. Molto importante agli occhi del suo allenatore Diego Simeone, il francese ha ritrovato la fiducia e ora punta a tornare in Francia per il prossimo Mondiale.

Atletico: sono d

Thomas Lemar ha trovato un buon livello in Atletico.

Presente nelle fila dell’Atletico Madrid dall’estate 2018, Thomas Lemar ha incontrato alcune difficoltà nell’adattarsi al gioco dei Colchoneros. Ma con pazienza e impegno, il 26enne trequartista si è gradualmente adattato al gioco della squadra spagnola.

Nonostante un infortunio e l’infezione da coronavirus che lo hanno tenuto fuori dal campo per tutto marzo, l’ex mongasco ha già giocato 32 partite in tutte le competizioni in questa fase della stagione e ha un posto privilegiato nella forza lavoro dei campioni. dalla Spagna.

Il clic nel 2021

Per arrivarci, il giocatore di Caen aveva bisogno di un clic. Questo è successo nel 2021, dopo un lungo scambio con l’allenatore del Madrid Diego Simeone, che gli ha permesso di fare progressi in diversi ambiti. Ho avuto una conversazione con l’allenatore l’anno scorso, quando ho iniziato a trovare il mio posto in squadra. Ho un ruolo più in linea con il mio stile, che ha facilitato la mia integrazione nel sistema di gioco dell’Atlético. Mi piace. Ho avuto questo lato operaio prima. Ma ho continuato a lavorare di più sui miei aspetti negativi, che sono diventati positivi…Ha sottolineato Lemar durante un’intervista ad AFP.

È principalmente in campo difensivo. Nel recupero palla, sui ritiri difensivi. Su a, ho lavorato molto. Questo mi ha permesso di espandere la mia tavolozza. Ora sono un giocatore più completo di primaha aggiunto il tricolore internazionale, felicissimo di aver ritrovato il suo connazionale Antoine Griezmann la scorsa estate. Abbiamo un grande legame. Mi trovo bene con lui sia dentro che fuori dal campo. Il fatto che sia tornato da noi mi ha già commosso molto, ma anche il club.

Il Mondiale in Qatar, gol numero uno

Importante nell’apparato dei Matelassiers, e più impressionante nella sua influenza nel gioco che nelle sue statistiche (4 gol e 5 assist decisivi in ​​tutte le competizioni), Lemar prende i colori. E inevitabilmente il campione del mondo si sta ponendo grandi sfide, come trovare la squadra francese prima della fine dell’anno per partecipare ai Mondiali in Qatar (21 novembre – 18 dicembre). È un grande obiettivo per me. Sono stato lontano dalle ultime selezioni per problemi fisici, ma ho sempre avuto questo obiettivo in mente, essere in lista per il Mondiale. Dopodiché, tutti i giocatori sono importanti, quindi sta a me mostrare quanto valgo, mostrare il mio valore all’allenatoresupposto residente di Baie-Mahault.

Per raggiungere il suo obiettivo, Lemar, che non gioca con i Blues da settembre e offre una prestazione abbastanza mediocre contro la Bosnia (1-1), dovrà mantenere il suo livello di prestazione e fare ancora più differenze a livello di club. E questo mercoledì contro il Manchester City, in occasione dei quarti di finale dell’andata di Champions League.

Credi che Lemar dovrebbe rientrare nella squadra francese per i Mondiali in Qatar? Aggiungi un commento

25 migliori offerte di vendita da prendere prima delle 23:59 su Amazon

Giochi PS3 “obsoleti”, la console ufficialmente morta?