in

battaglia per i primi sei posti, quali sono le dinamiche dei contendenti?

Se la qualificazione del Montpellier sembra essere fissata, otto club si contenderanno gli altri cinque biglietti per le fasi finali della Top 14. Stato delle forze presenti.

Fino a quando quattro giorni dopo la fine della stagione regolare, la battaglia infuria per il suo posto nella fase finale. La battaglia si preannuncia feroce per salire tra i primi sei della Top 14 e qualificarsi per la finale. Capo Montpellier, dieci punti di vantaggio su La Rochelle, terza in classifica, è sulla buona strada per finire tra i primi due e passare direttamente alle semifinali. Dietro è molto indeciso.

Bordeaux-Bègles: 2° – 63 punti

Una preoccupante spirale negativa. La fine di gennaio, L’Union Bordeaux-Bègles ha sorvolato la Top 14 : la sera della 16a giornata, il club del Girondin era addirittura fino a 10 punti di vantaggio sull’MHR di Filippo Sant’Andrea† Da allora, la macchina si è improvvisamente fermata con una serie nera di otto sconfitte nelle ultime nove partite, comprese tre sconfitte di fila contro lo Stade Rochelais (compresa la Coppa dei Campioni). La compagnia di Christophe Urios fermerà l’emorragia e raddrizzerà la testa? “Potremmo facilmente essere protetti e gestire facilmente i nostri ragazzi, ma non l’abbiamo scelto. Abbiamo scelto una strada più difficile ma all’improvviso non ci sono più domande, ci sono quattro partite, ci sono quattro finali., annuncia il tecnico del Bordeaux. Prima reazione, questo sabato, al leader Montpellier. Complicato. E anche il resto sarà ben notato…

Programma : va a Montpellier, riceve Tolone, riceve Lione, va a Perpignan

La Rochelle: 3° – 58 punti

Ha vinto il triplo showdown contro UBB galvanizzato i Rochelais. “Siamo in buona dinamica, ma le partite contro il Bordeaux sono un ricordo del passato. Non è interessante, è finita, finita”andando avanti Ronan O’Gara, manager della Rochelle† Diversi dirigenti (Alldritt, Danty, Antonio, Priso) devono riposare contro Usap questo fine settimana, prima dello sprint finale. A parte la battuta d’arresto ammessa a Tolone a metà marzo, lo Stade Rochelais resta a cinque vittorie in sei partite di campionato. Il finalista dell’ultima Top 14 sta guadagnando slancio. “Siamo fiduciosi, c’è molta imitazione nel gruppo. (…) Entriamo nel tempo del denaro, piace ai concorrentiO’Gara apprezza: le Maritimes dovranno gestire due viaggi verso concorrenti diretti, Tolosa e Lione.

Programma : riceve Perpignan, va a Tolosa, riceve Stade Français, va a Lione

Castres: 4° – 58 punti

In silenzio, come ogni anno, i Tarnais sono ancora lì prima dello sprint finale. Il Castres Olympique è ancora l’unica squadra d’élite a non perdere in casa dopo 22 giorni (pareggio ammesso). Il cliché di squadra “doloroso” da giocare è insistente, ma alla fine aderisce bene alla realtà del CO. “So, e sento spesso dire che molti appassionati, e in molti ambiti, apprezzano i nostri valori collettivi e il nostro modello, che è diverso da quello delle grandi città”ha sottolineato il presidente di Castres Pierre-Yves Revol nelle colonne di Il dispaccio pomeridiano† Dopo il ricevimento dell’ASM questo fine settimana (che ha vinto solo tre volte a Castres in 45 anni), i giocatori di Pierre-Henry Broncan avrà un programma favorevole contro tre avversari fuori gara nello sprint finale. †Dobbiamo superare noi stessi ancora e ancora, che facciamo del nostro meglio. Questo è ciò che ci aspettiamo che i nostri giocatori vengano superati dall’evento di sabato! È una grande opportunità per il club, per i nostri giocatori e per la nostra città essere sempre entro sei o quattro partite dalla fine.», sottolinea il tecnico del Tarn. E perché non finire nei primi due?

Programma : riceve Clermont, va a Biarritz, riceve Perpignan, va a Pau

Thomas Combezou, il centro di tre quarti di Castres. Panoramico

Tolosa: 5° – 57 punti

Dopo una grave sacca d’aria in pieno inverno, il fuoriclasse francese sta facendo meglio. Qualificazione alla Coppa dei Campioni contro l’Ulster mostrato, lo Stade Toulousain è tornato in primo piano. Ma l’equilibrio è fragile: per la trasferta di sabato allo Stade Vélodrome per sfidare l’RC Toulon, molti dirigenti saranno lasciati soli a prepararsi al meglio per il futuro. Che promette di essere di nuovo forte con l’accoglienza sulla scia dello Stade Rochelais. Rosso e Nero non possono permettersi di perdere troppi punti lungo il percorso. “La vittoria della scorsa settimana ha fatto molto bene al gruppo e ha mostrato la sua forza di carattere”, segnato Sofiane Guitoune Centro Internazionale† E per insistere: “Abbiamo giovani che sono pronti a sostituire questi giocatori assenti, è un’ottima opportunità per loro”. No tempo da perdere. Ancora presente su entrambi i fronti, il Tolosa fa appena in tempo.

Programma : Va a Tolone, riceve La Rochelle, va a Brive, riceve Biarritz

Racing 92: 6° – 56 punti

Laurent Travers, responsabile delle corse 92.lo ripete: “Ci mancano ancora quattro partite. Per restare con sei, dovremo vincerne tre. Se il ricevimento di sabato del Biarritz Olympique, la lanterna rossa, non è un problema, le due trasferte che seguiranno, a Pau e Montpellier, saranno più difficili. Sarà necessario vincere uno dei due prima di ricevere RC Tolone. Dopo due sconfitte di fila nella Top 14 (a Perpignan e poi a La Rochelle), gli abitanti dell’Ile-de-France sono riusciti a riprendere il comando segnando tre gol contro lo Stade Français Paris. Durante l’ultima vittoria sui Pink Soldiers,, Wenceslas Lauret ei suoi compagni di squadra non erano così dominanti come nelle prime due partite. “Non siamo riusciti a sistemare il nostro gioco, soprattutto perché erano avanti in termini di punteggio. Non eravamo abbastanza svegli, fidanzati abbastanza, quindi siamo arrivati ​​in ritardo e siamo corsi dietro al punteggio”. aveva mancato il flanker Sky e White. Un ritardo di accensione da evitare in prossimità dello sprint finale. Da non perdere le fasi finali, cosa mai successa al Racing 92 dal suo ritorno nella massima serie nel 2009-2010.

Programma : riceve Biarritz, va a Pau, va a Montpellier, riceve Tolone

Lione: 7° – 54 punti

Se la LOU è riuscita a qualificarsi per i quarti di finale della Challenge Cup contro il Worcester, la classifica sarà meno brillante nella Top 14 con tre sconfitte nelle ultime quattro partite. Il club del Rodano sarà espulso dai primi 6 e dovrà lavorare sodo in quanto ha il programma più difficile di contendenti per la finale. Che prospettiva difficile. Dopo la botta contro il Tolone dove sarà la prossima stagione, direttore Pierre Mignoni aveva ferocemente deriso Progresso“Tutti dovranno assumersi la responsabilità fino alla fine della stagione, sia in termini di giocatori che di gestione. Lo faremo dalla A alla Z a modo mio. Non voglio chiudere questa stagione a Lione con rimpianti. Ora sto iniziando a prenderne un po'”. Avendo raggiunto le semifinali nel 2018 e nel 2019, la LOU non può permettersi di saltare di nuovo la finale come l’anno scorso. Devi perseverare seriamente.

Programma : va a Brive, riceve Montpellier, va a UBB, riceve La Rochelle

Baptiste Serin (Tolone) e Baptiste Couilloud (Lione). Panoramico

Clermont: 8° – 53 punti

In discesa da diverse stagioni, l’ASM sta vivendo un’altra stagione caotica. In effetti, gli Auvergnat sono in una pessima posizione per integrare i primi 6 prima di trasferirsi a Castres, che in casa è inespugnabile in questa stagione. †È bello liberarsi di tutte le scuse, e concentrarsi e assumersi la responsabilità, essere sul posto sabato, contro un avversario che presenta una vera sfida! Abbiamo un solo obiettivo: giocare la nostra migliore partita della stagione all’aperto, con la voglia di fare una prestazione“, ha spiegato manager Jono Gibbes fino a dramma del rugby† Una battuta d’arresto nel Tarn potrebbe chiaramente essere proibitiva per gli Alverniati che devono perdere molti giocatori nella loro linea dei tre quarti, in particolare il centro di tre quarti George Moala, regolarmente decisivo. In piena ristrutturazione, sabato l’ASM potrebbe vedere la fine della stagione con Pierre-Fabre. Resta da vedere se l’eliminazione secca in Coppa dei Campioni contro gli inglesi del Leicester si sia consumata. Non facile.

Programma : va a Castres, riceve lo Stade Français, va a Biarritz, riceve Montpellier

Tolone: ​​9° – 51 punti

Per molto tempo, l’RCT sembrava un castello nell’aria nella fase finale della Top 14. Ma dopo un necessario periodo di adattamento ai metodi di Franck Azema, il club del Var ha ripreso colore e slancio. Pareggiando, da metà dicembre, sei vittorie nelle ultime otto giornate di campionato. Ora con la fervente speranza di ottenere un posto con l’auto giusta all’ultimo minuto. Questo è contrastato da un primo successo una rinnovata Tolosa nello Stade Vélodrome† †Non c’è pressione extradice Azema. È una buona pressione, è stimolante. Riuscire ad esprimersi in una partita del genere a quattro giorni dalla fine, non si può sognare meglio, è interessante. Non è qualcosa che è stato fatto.“Gli ultimi tre giorni saranno ovviamente cruciali, soprattutto con due trasferte rischiose a Bordeaux e al Racing 92. Ma il manager del Tolone ci crede:”Siamo in una dinamica positiva e improvvisamente ci sono meno domande. C’è questa incoscienza e non c’è questa paura di perdere.“In ogni caso, la RCT non ha diritto al minimo errore.

Programma : riceve Tolosa, va a UBB, riceve Pau, va a Racing 92

VEDI ANCHE – Dietro le quinte della vittoria del PSG sull’OM (2-1)

La Biennale di Venezia mette le donne al centro

Frédérick (sposato a prima vista) condivide la sua “impotenza” di fronte al calvario che sta attraversando sua figlia Ambre