in

Ben O’Connor vince solo la 3a tappa del Giro di Catalogna e si porta in testa alla classifica generale

Ben O’Connor, opportunista e vittorioso. L’australiano della francese AG2R Citroën ha vinto mercoledì la terza tappa del Giro di Catalogna tra Perpignan e La Molina (161,6 chilometri). Partito da solo a 8 chilometri dal traguardo, sulla salita a La Molina, il corridore 26enne non ha potuto essere raggiunto dal gruppo.

Con 6 secondi di vantaggio sul gruppo dei favoriti, O’Connor ha conquistato contemporaneamente la maglia bianconera di leader della classifica generale. Dietro di loro, Juan Ayuso (UAE Team Emirates) e Nairo Quintana (Arkea-Samsic) sono arrivati ​​rispettivamente secondo e terzo nella tappa.

Dumoulin e S. Yates sul tappeto, O’Connor ne beneficia

I favoriti erano attesi per questa prima tappa di montagna di questo Giro di Catalogna. Il primo evento della giornata si è svolto nella salita del Mont-Louis con il ritiro di Tom Dumoulin (Jumbo-Visma). Visibilmente malato e indebolito, il pilota olandese ha preferito arrendersi, la sua squadra ha giustificato questo ritiro con il fatto che lui “non mi sono sentito bene”

Il gruppo di testa di giornata, composto da Casper Pedersen (Team DSM), Ander Okamika (Burgos-BH), Simone Petilli (Intermanché-Wanty-Gobert Matériaux) e Mikel Bizkarra (Euskaltel-Euskadi), è stato a lungo in testa volta. volta. Ander Okamika, che ha superato i primi due passaggi in testa, è diventato addirittura il leader della classifica dei migliori alpinisti. Ma il ritmo imposto prima dal Movistar e poi dal Jumbo-Visma all’arrivo sulla salita dell’ultima difficoltà, La Molina, ha superato i quattro leader.

Il gruppo si è riorganizzato a 10 chilometri dal traguardo, con un attacco di Henri Vandenabeele (Team DSM) e poi di Ben O’Connor (AG2R Citroën). Due attacchi che sconfiggeranno Simon Yates. Il britannico, che aveva già perso 30 secondi nella tappa 2, non è riuscito a tenere il passo a La Molina.

Ben O’Connor poi se ne andò da solo e lasciò cadere Vandenabeele. Ben in piedi, è andato dritto alla sua prima vittoria stagionale, la seconda dell’anno per l’AG2R Citroën dopo quella di Marc Sarreau a Cholet-Pays de la Loire. Ben O’Connor è al comando della classifica generale, con 10 secondi di vantaggio su Ayuso e 12 su Quintana.

Guillaume Martin (Cofidis), il primo francese sul podio, è arrivato nono nel primo gruppo di inseguitori, a 6 secondi da O’Connor. È ottavo assoluto a 16 secondi dall’australiano per la prossima tappa di montagna di giovedì tra La Seu d’Urgell e Boi Taüll (166,7 chilometri).

Kelly Vedovelli licenziata da Cyril Hanouna? L’editorialista stellare lancia tutto! punge.

Dipingiamo! la sublime mostra gratuita alla Cour Vitrée des Beaux-Arts di Parigi