in

CdF (M) – 4° giro | Chambery spiazza, Nantes si dispiega

Antoine Tissot (Chambery HB)

Nelle ultime 4 gare di qualificazione, Chambéry ha dovuto cercare la qualificazione dopo i tiri in porta del Nancy (37-38). Nelle altre partite Nantes, Chartres e Tolosa hanno fatto poco lavoro sui rispettivi avversari.

Dopo le vittorie di St Raphaël e Aix ieri, gli ultimi 4 posti per i quarti hanno trovato i loro sfidanti. Tra questi, Chambery ha avuto una vita dura a Meurthe-et-Moselle, affrontato da Nancy† Fin dall’inizio è stata la squadra di casa a dare il tono, con il primo di tanti gol di Javier Borragán (8/13) e Tiago Rocco (14/10). E il gap che si è allargato dall’inizio sarà tutt’altro che aneddotico, visto che il predominio del Nancy viene mantenuto per oltre metà gara (22-18, 36′).

Chambéry ritorna grazie al cecchino Tissot

Ma come c’era da aspettarsi, l’esperienza della formazione savoiarda parla a fine partita, e i giallorossi tornano in un lampo. Alejandro Costoja ha fatto parlare di polvere e la sua squadra ha segnato un 8-1 mettendosi in una posizione di forza sull’orlo del tempo (24-21, 40′; 25-29, 50′). Tuttavia, gli uomini di Benjamin Braux non hanno detto la loro ultima parola, e Marc Leyvigne incatena i bersagli per rientrare in partita, per un’ultima pralina di Borragan sulla sirena (33-33, 60′).

Tiago Rocha (Grand Nancy Metropole HB)

E se la prima sessione di penalità non decide tra le due formazioni, Nicola Portner riesce a fare due parate decisive nel secondo e manda i suoi uomini ai quarti di finale (37-38† Al termine di questo colorato incontro, è difficile non salutare i successi stratosferici dei giovani Antoine Tissot† In 60 minuti, l’ala destra ventenne ha segnato 14 gol in 16 tentativi e sarà stato uno dei principali artefici della qualificazione del club savoiardo.

Nantes soffoca Dunkerque nel secondo atto

A Dunkerque abbiamo dovuto aspettare la pausa per vedere il decollo della H. E per una buona ragione, il primo atto vede le vittime di Violet di a Dylan Garain (9/13) al momento in buone condizioni (20-18, 30′). Tuttavia, i 30 minuti che seguono mostrano una partita completamente diversa. è venuto in pausa, Emil Nielsen (10/23, 43%) si è rivelato ingestibile con i tiratori di Dunkerque, subendo solo 8 piccoli gol nel corso del tempo. Quasi tutte le banche di Nantes si recano lì per il loro scopo, sulla scia di a Valero Rivera grandi serate (8/10). Vittoria netta e netta per l’H, pieno di fiducia per l’accoglienza in campionato di Chartres.

Nicolai Pedersen (Pallamano Chartres Metropole)

Esattamente, i Chartrain hanno condotto un calvario simile ai loro avversari di Limoges. Mentre il primo atto è in equilibrio, Chartres allarga gradualmente il divario in un secondo atto dominato, dove Nicolai Pederson mitragliatrice (10/11) mentre Julien Meyer si prende cura delle spalle (16 parate). La grande prestazione diEwan Kervadec non basterà a qualificare il suo popolo, che si inchina pesantemente (42-31

Il Tolosa travolge l’ultimo difensore del Proligue

Infine, la Fenice Tolosa dominava il suo avversario molto più chiaramente. Digione, l’unico rappresentante della Proligue in questa fase della competizione, non durò a lungo e fu presto lasciato indietro. Cantegrel e Lettens avranno strozzato i Burgundi (18 salvate tra di loro).Erwin Feutchmann (8/8) non perde occasione per punirli dall’altra parte del campo (33-27† Tolosa, Chartres, Nantes e Chambéry si uniranno così a St Raphaël, Aix, Montpellier e Parigi nei quarti di finale. Questi duelli, che riteniamo siano già contesi, si svolgeranno intorno al 21 aprile.

Antonio Piolat

perché è così difficile per le aziende francesi ridurre le loro attività in Russia?

Oroscopo cinese di giovedì 24 marzo 2022