in

Club: Sta prendendo forma l’accordo tra LFP e CVC, la parte del PSG non è accettata da tutti

Pochi giorni fa, la LFP ha annunciato di aver raggiunto un accordo con il fondo di investimento CVC per vendere parte della sua impresa commerciale per quasi 1,5 miliardi di euro. Il quotidiano Challenges fornisce i primi dettagli di queste trattative, mentre L’Équipe annuncia colloqui che saranno difficili perché non tutti i club hanno gli stessi interessi. La quota del 30% che andrebbe al PSG non è unanime.

Nel tentativo di sollevare i club francesi dal sovraindebitamento, il campionato di calcio professionistico ha scelto di partecipare “in trattative esclusive” con il fondo di investimento lussemburghese CVC Capital Partners per la sua iniziativa commerciale volta a vendere i diritti del campionato francese. La LFP venderà quindi il 13% di questa società a CVC per 1,5 miliardi di euro, che la valuterà a 11,5 miliardi di euro. È una decisione capitale salvare il tesoro della LFP per un importo di 1,1 miliardi di euro. Tanto più che il fondo lussemburghese promette di rimanere nel capitale della nuova controllata della LFP per almeno quattro anni.

La Ligue 1 ha superato la Liga

Secondo qualcuno vicino al file citato in Challenges, “i favoriti hanno vinto la scommessa”CVC ha offerto condizioni finanziarie e legali migliori rispetto a qualsiasi altro suo concorrente. “Non c’era corrispondenza perché la valutazione della Ligue 1 proposta era migliore, così come il dividendo futuro richiesto o il piano aziendale”† La LFP, a sua volta, sarebbe molto soddisfatta di questo accordo. Infatti, a causa delle aste, il campionato francese è più valorizzato della Liga, campionato di cui CVC ha anche parte dell’attività commerciale. La LFP ha raggiunto 15 volte l’EBITDA (utili prima di interessi, tasse e ammortamenti), secondo Challenges, rispetto ai 12,5 della Lega spagnola.

Il quotidiano specializzato in economia descrive anche i tre termini di pagamento che aiuteranno i club francesi che quest’anno rischiano di perdere 600 milioni, precisano. Il primo dovrebbe arrivare quest’estate dopo il voto dell’Assemblea Generale della LFP e il parere del Comitato Economico e Sociale. I prossimi due si svolgeranno dopo il primo anno e poi il secondo anno contrattuale, sottolinea Challenges. Nel lungo periodo, CVC vuole più che raddoppiare il fatturato della Ligue 1 con l’obiettivo di vendere i diritti del campionato a 1,8 miliardi di euro entro 10 anni. Il loro piano è quello di esportare meglio i diritti a livello internazionale.

Quale posto per il PSG?

Tuttavia, la fase di negoziazione tra la società commerciale della LFP, che dovrebbe essere presieduta da Vincent Labrune, ei club francesi potrebbe essere difficile, riferisce L’Équipe. Il gruppo di lavoro, composto da PSG, OL, OM, Lorient, Montpellier, Reims e Bernard Joannin in rappresentanza della Ligue 2, incontra per la prima volta oggi i rappresentanti del CVC per avviare le discussioni sulla distribuzione dei fondi e sul loro utilizzo, riporta L ‘Attrezzatura.

Domani i club della Ligue 1 discuteranno insieme in quelli che si preannunciano dolorosi dibattiti, con evidentemente non tutti i club hanno gli stessi interessi. Il PSG potrebbe infatti prendere il grosso della torta al 30% della quota (450 milioni di euro), l’argomento principale è il suo peso internazionale al servizio dell’intera Ligue 1 e il suo peso nel fatturato complessivo del campionato. Un problema già sorto in Spagna con Barca e Real…

“In terapia”, di nuovo sul divano con il Covid a fare da sfondo alla stagione 2

Apex Legends: 9 leggende e una mappa trapelata in una massiccia perdita – Apex Legends