in

Dopo Real-Chelsea, Karim Benzema grande favorito per Pallone d’Oro

CALCIO – Mercoledì prossimo, 13 aprile, Karim Benzema dovrebbe svegliarsi con il sorriso. La sera prima, ha segnato un altro gol memorabile e ha portato il Real Madrid in semifinale di Champions Leagueil tutto al termine di un epico match contro il campione in carica del Chelsea† Abbastanza per confermare che il 34enne attaccante francese è il grande favorito per il Pallone d’Oro.

Perché quando avrà finito 4° nella classifica del trofeo del miglior giocatore del mondo a dicembre 2021, le regole sono cambiate e in estate verrà assegnato un nuovo premio. Un’evoluzione che mira a modellare la paga sul corso reale di una stagione calcistica. E che stagione per “KB9″…

Un viaggio europeo già memorabile

Per non parlare della Champions League, la più bella competizione per club, le ultime settimane dell’attaccante del Madrid sono eloquenti. di una triplo sfolgorante primi di marzo, lui per primo espulse il Paris Saint-Germain e il suo trio Mbappé-Messi-Neymar negli ottavi di finale, rovesciando una situazione particolarmente brutta per il suo popolo.

Poi ancora un mese dopo nel primo quarto contro il Chelsea: altra tripletta e vittoria (3-1) sul prato del vincitore uscente della competizione. Una favolosa serie di gol completata con un colpo di testa il 12 aprile al ritorno, in cui il francese ha segnato il gol (2-3) ai supplementari, ancora una volta sinonimo di qualificazione per il Real Madrid.

Sette prestazioni, registrate in tre partite cruciali, contribuiscono alle cinque della fase a gironi e fanno di Karim Benzema semplicemente il capocannoniere della Francia nella storia delle coppe europee di calcio per una stagione. E questo totale di 12 gol, può ancora migliorare nei due tempi e la possibile finale, che rovinerebbe il titolo di capocannoniere di Robert Lewandowski di passaggio, è rimasta bloccata a 13 prestazioni.

Al top del suo gioco

E premi individuali, per questo possibile Pallone d’Oro, Karim Benzema ne ha altri da cercare in questa stagione. Perché non eccelle solo sulla scena europea. Nel campionato spagnolo, dove il Real passa in vantaggio, con 12 punti di vantaggio sul Barça, è semplicemente il capocannoniere e il passante della competizione. E sarà probabilmente nominato miglior giocatore se il suo club, di cui ora è il capitano e l’anima sul campo, alzerà effettivamente il trofeo.

Abbastanza per consolidare ulteriormente il suo status di leggenda, colui che, se segnerà una manciata di gol in più in questa stagione, diventerà il secondo capocannoniere nella storia del Real Madrid, davanti all’emblematico Raul e dietro Cristiano Ronaldo. Non da poco se si pensa che si tratta dell’unica squadra ad aver vinto più di 10 Champions League (13) e del club più vincente della Spagna (34).

Infine, a livello francese, Karim Benzema continua a stupire. Oltre ad essere il detentore del record nazionale per i gol europei in una stagione, ricorda che è diventato capocannoniere e il giocatore francese di maggior successo di tutti i tempi, e che con Kylian Mbappé è il calciatore francese più famoso al mondo.

Soprattutto “KB9” ha fatto il suo ritorno con la maglia della squadra francese prima di Euro 2021 (che non conta per il Pallone d’Oro) e quindi per la Società delle Nazioni (che conta), il suo primo trofeo in azzurro. Ancora una volta un must nella squadra di Didier Deschamps, in questa stagione ha incatenato i successi da lui scelti (5 gol in 7 partite). vincere una partitache può solo migliorare il suo record di Pallone d’Oro.

Lewandowski fuori, Mane, Salah e De Bruyne in gara

Ma che dire degli altri? Difficile trovare un calciatore la cui carriera sia stata uguale a quella del francese da inizio stagione. Il suo più grande rivale, Robert Lewandowski, ha sicuramente segnato più di 50 gol dalla scorsa estate. Ma mentre Benzema ha tolto il Real dalle grinfie del Chelsea, “Lewy” e il Bayern Monaco sono stati espulsi dalla Champions League dal Villarreal. Una fine prematura del percorso europeo che potrebbe pesare pesantemente nell’assegnazione del Pallone d’Oro, soprattutto se i francesi si danno da fare.

Tuttavia, tra i giocatori che ancora gareggiano sulla scena europea, possiamo citare Mohamed Salah. Ma oltre a competere con il senegalese Sadio Mané per monopolizzare la luce a Liverpool, l’egiziano ha fallito nelle sue due missioni più importanti dell’anno: la finale della Coppa d’Africa, perso ai rigori a febbraio e qualificazione ai Mondiali. Due eventi che si sono rivelati a favore del suo compagno di club. Ma anche Mane potrebbe essere troppo oscurato dall’abbondanza di stelle del Liverpool per sognare una devozione assoluta. Stesso problema per il belga del Manchester City Kevin de Bruyne, giocatore brillante ma non abbastanza marcatore o abbastanza solitario per brillare tanto quanto i cento giornalisti che votano per assegnare il Pallone d’Oro.

Riuscirà Mbappe a batterlo sul palo?

Anche gli ultimi vincitori sono molto indietro rispetto a Karim Benzema. Questa stagione, Lionel Messi era assolutamente insignificante sul lato del PSG, mentre Cristiano Ronaldo lotta con difficoltà in un noioso Manchester United a volontà.

E che dire di Kylian Mbappé? È sicuramente, con Benzema, il miglior giocatore del pianeta oggi. Ma mancano i risultati collettivi. Dato che il giovane attaccante può avere una serie di gol e prestazioni brillanti, il suo Paris Saint-Germain ha fallito di nuovo nella sua ricerca in Champions League, e non è un altro coronamento della Ligue 1 che gli basterà per puntare. un primo Pallone d’Oro e succede a Zinedine Zidane nella lista francese.

Resta da vedere quale svolta porterà la fine della stagione a Madrid, ma in caso di successo in Champions League, è difficile vedere come KB9 possa mancare un’iniziazione che sogna. E che si adatterebbe perfettamente al livello stratosferico che mostra attualmente.

Vedi anche su l’HuffPost: Dopo la vittoria sulla Spagna nella Società delle Nazioni, i Blues condividono le loro immagini gioiose

Bioetanolo, un’alternativa più economica ma non così organica

PS5: verso l’acquisizione di… Kojima Productions (Death Stranding)?