in

Foot OM – OM-PAOK: Accuse pesanti dopo il caos a Marsiglia

La scorsa settimana, i tifosi del PAOK Salonicco hanno provocato una disputa a Marsiglia prima della partita contro l’OM giovedì sera al Vélodrome.

I teppisti del club greco hanno causato un disordine monumentale nella città di Marsiglia e sul terreno dell’Orange Vélodrome a margine della partita di Europa League Conference tra Olimpiadi di Marsiglia e PAOK Salonicco, giovedì scorso. Dopo la vittoria per 2-1 del Marsiglia, il club ha condannato l’atteggiamento dei tifosi greci, che hanno lasciato le loro tribune in uno stato pietoso con sedie e servizi igienici strappati. Un atteggiamento deplorevole e molto deplorevole, ma di cui la Procura e il PAOK Salonicco non sono gli unici responsabili, secondo Pierre Barthélémy, avvocato specializzato nel mondo dei tifosi. Interpellato da Ouest-France, l’avvocato deplora l’atteggiamento della prefettura e più in generale delle autorità francesi, che trovano sempre più difficile gestire il movimento dei sostenitori. Il che diventa pericoloso.

«Difficile dire se le autorità siano state ingenue, ma è certo che ci sono stati dei fallimenti. Dopo la partita contro il Basilea, avevamo già visto che questo sistema di decreto prefettizio che vieta ai tifosi in visita di alcune contrade ma non ne organizza l’arrivo, non permetteva di evitare il rischio di incidenti. Le prefetture tendono a credere che i loro decreti dissuadano i sostenitori in visita dal recarsi nei perimetri vietati. Solo che ai teppisti, che stanno già venendo a commettere crimini, non importa. spiega l’avvocato specializzato prima di andare oltre indicando le responsabilità delle autorità. “Vediamo che vietando sistematicamente i movimenti di tifoseria, non sappiamo più come gestirli. Non è un caso che ci siano incidenti così regolari con i tifosi in visita alle partite internazionali. La polizia francese non è più addestrata per organizzare il trasferimento dei tifosi in partite rischiose. E ancora, i sostenitori francesi sono altrimenti meno a rischio di alcuni dei loro omologhi stranieri. se ne pente. A riprova che le autorità francesi non sanno più come organizzare il viaggio, quello dei tifosi dell’OM al Parc des Princes prima dello shock di domenica sera contro il PSG è stato nuovamente bandito, sempre per reciprocità in quanto ai parigini non era permesso recarsi al Vélodrome.

L’NFT del primo tweet è in vendita per 48 milioni, ma le offerte

Dounia Coesens (PBLV) irriconoscibile, cosa le è successo davvero?