in

Formula 1 | La Red Bull ammette di correre un “rischio” con i suoi aggiornamenti di Imola

Red Bull prende “un rischio” introducendo miglioramenti alla sua RB18 questo fine settimana a Imola.

La squadra dominante nel 2022, la Ferrari, non ha apportato modifiche serie questo fine settimana per mettere a punto l’auto correttamente per il primo sprint della stagione a causa dei limiti di tempo in pista.

“È molto chiaro. La Ferrari ha un pacchetto così equilibrato che è facile adattarsi. Con noi tutto deve essere perfetto, così possiamo avere un buon equilibrio”. dice Marco.

“Questo è esattamente il motivo per cui ora stiamo correndo questo rischio per portare nuovi giochi con una sola sessione gratuita disponibile. Vogliamo spingere al massimo e cogliere l’occasione invece di aspettare”.

“Ferrari e Leclerc sono semplicemente troppo forti per restare a guardare”.

Marko conferma che la Red Bull 2022 è attualmente a dieta “solido” perdere 10 kg abbastanza velocemente e sorpassare la Ferrari, e ci sarà bene “buon dimagrimento a Imola”

“Perdere peso è come le persone. Non succede dall’oggi al domani”, Marco sorrise.

“Puoi perdere un bel po’ all’inizio e poi è un processo lungo. Perché siamo molto sovrappeso, molto più della Ferrari”.

“Le Ferrari si sono avvicinate al limite di peso minimo. Pensiamo di essere 10 chili più pesanti di loro, che sono sicuramente tre decimi. Questo ci dà una speranza in più, perché presto saremo tre decimi più pesanti solo con parti più leggere”.

Se arriviamo a Barcellona vicino al livello della Ferrari, saremo soddisfatti”.

La sfida per Red Bull è trovare un modo per ridurre il peso della RB18 senza causare ulteriori problemi.

“Non puoi semplicemente costruire un telaio più leggero di 10 chili. Devi graffiare in tutte le aree. Poi c’è il limite di budget e non devi scendere a compromessi sull’affidabilità”.

“Anche se il rimbalzo non ci sembra così brutale dal punto di vista puramente visivo, i carichi sono enormi. Devi trovare una via di mezzo, non succede dall’oggi al domani”.

Inoltre, non esclude un ritorno della Mercedes F1, che secondo lui ha un pacchetto forte nonostante gli ovvi problemi di rimbalzo.

“Il fatto che siano davanti a noi in campionato con una macchina che di certo non è tra le prime tre lo dimostra”.

“Ad un certo punto il problema si risolverà da solo e l’aerodinamica funzionerà, ma al momento sono un secondo dietro in qualifica e per noi non sono un avversario diretto. Ma le cose potrebbero cambiare abbastanza velocemente. Lo saranno sicuramente molto di più evoluzioni rispetto a noi e alla Ferrari questo fine settimana”.

l’ex Miss France delusa per aver perso soldi dopo i commenti su Marine Le Pen

Ecco fatto, la PS5 e le schede grafiche stanno iniziando a tornare disponibili a prezzi convenienti