in

Gli Hawks, indossati da Trae Young, si uniscono agli Heat nei playoff!

Quando si sente l’odore di una finale, anche solo di “play-in”, i big solitamente reagiscono. Non sono i Cavaliers a dire il contrario, come Trae Young (38 punti, 9 assist), il geniale boss di questi valorosi Hawks.

Autore di 30 dei suoi 38 punti nel secondo tempo, il playoff All-Star è stato davvero grandioso in attacco mandando la sua squadra ai playoff per il secondo anno consecutivo (107-101). Un successo ottenuto nello strappo (e in due tempi) per Atlanta, che domenica sera incontrerà Miami al primo turno.

Per i giocatori di Cleveland, invece, è chiaramente tempo di smorfie, poiché questa battuta d’arresto piuttosto brutale segna già la fine della loro bella e sorprendente stagione. A lungo nella Top 6 dell’Est, la giovane guardia dell’Ohio è crollata dopo la pausa All-Star e deve finalmente dire addio ai suoi sogni di playoff in un modo tanto prematuro quanto deplorevole.

COSA RICORDARE

Grande Trae Young† Questo giocatore sicuramente non è fatto dello stesso legno degli altri. La sua campagna playoff del 2021 aveva già mostrato una certa inclinazione ad elevare il suo livello di gioco nei grandi eventi. Il suo play-in 2022 ha confermato questa impressione. Perché al leader degli Hawks piace suonare i condizionatori d’aria quando il pubblico è un po’ troppo provocatorio per lui. Dopo i Knicks o i Sixers, è stato quindi il turno dei Cavs di assaporare lo spettacolo del brutale “Ice Trae”, inarrestabile dopo la pausa, sia con i suoi 3-pt, con i suoi assist o con i suoi galleggia† Un gioco di boss, né più né meno.

Fine crudele per Cleveland† Questo gruppo probabilmente non meritava di finire la stagione in questo modo. Immacolata e attraente per i due terzi di questo anno fiscale 2021/22, al punto da essere ancora 3° nell’Est nella pausa All-Star, tuttavia, i Cavaliers non giocheranno nei playoff. Perché la compagnia di Darius Garland, Jarrett Allen, Evan Mobley o anche Lauri Markkanen è crollata nello sprint finale ed è caduta instancabilmente nella temuta zona di riscaldamento. E, infine, essere presi a freddo da due squadre semplicemente più esperte, nel giro di pochi giorni. Tuttavia, il futuro sembra roseo in Ohio…

L’infortunio di Clint Capela, il ritorno di Jarrett Allen† I due punti di partenza di ogni franchise hanno avuto fortune alterne oggi. Mentre quello dei Cavaliers ha finalmente ritrovato la concorrenza dopo circa un mese e mezzo a causa di un dito dolorante, quello degli Hawks ha dovuto lasciare i compagni durante l’incontro. Colpito al ginocchio dopo che Evan Mobley gli è caduto addosso, lo svizzero è dovuto rientrare subito negli spogliatoi con l’aiuto di due compagni di squadra. Tutt’altro che rassicurante, a due giorni dall’inizio dei (veri) play-off…

TOP/FLOPS

Bogdan Bogdanovic† Accanto a Trae Young, e prima del fuoco, gli Hawks hanno prima contato sul contributo fondamentale della retroguardia serba dalla panchina (19 punti, 5 rimbalzi, 3 palle rubate). Abituato alle mannaie in Europa, Bogdan Bogdanovic ha giocato con i vigili del fuoco in servizio in un’atmosfera infuocata, per evitare che la sua gente venisse lasciata sul tabellone quando il resto del suo collettivo non metteva piede. † Una prestazione solida e decisa nel segnare “Bogi” come tutti i sostituti dell’Atlanta.

Lauri Markkanen† In confidenza, il finlandese (26 punti, 8 rimbalzi) ha svolto eccezionalmente il ruolo di prima opzione offensiva dei Cavaliers. Come il resto dei suoi compagni di squadra, ha mostrato prima un indirizzo formidabile a 3 punti, per lanciare la cavalleria locale a un vantaggio di dieci unità, in questo primo tempo ha chiuso con 17 punti. Il tipo di prestazione da capitale accanto a Darius Garland (21 punti, 9 assist, 3 palle rubate) e che meritava un risultato migliore. Solo i giocatori di Cleveland sono usciti dallo spogliatoio con una faccia completamente diversa, nel senso peggiore della parola…

Seconda metà di Cleveland† In vacanza, i Cavaliers rischiano diversi giorni, se non settimane, rimuginando sul secondo tempo fallito. Spinti da un’atmosfera frenetica per una buona mezz’ora di gioco, al punto da contare fino a 14 punti di vantaggio, gli uomini di JB Bickerstaff sono gradualmente crollati sotto la pressione degli Hawks. In esperienza i compagni di Trae Young hanno quindi fatto deragliare la difesa dei Cavs (con un paio di canestri pluripremiati), oltre a fornire una difesa decisamente migliore anche senza Clint Capela.

IL SEGUENTE

Cleveland : in viaggio per le vacanze.

Atlanta : Viaggio a Miami, domenica sera (19:00), per Gara 1 del primo turno.

cavalieri 101 colpi rimbalza
Giocatori Minimo colpi 3 punti LF o d t pd lato int bp CT Punti Valutazione
L. Markkanen 37 17/10 6/12 0/0 1 7 8 0 4 2 1 1 +8 26 29
J.Allen 36 4/4 0/0 3/4 1 2 3 2 3 0 2 1 -3 11 14
E.Mobley 37 6/12 1/3 5/6 3 5 8 5 4 0 0 2 +3 18 26
D.Garland 43 27/9 1/7 2/2 1 2 3 9 0 3 5 0 +2 21 13
C.LeVert 40 13/5 4/9 2/2 0 3 3 5 4 1 2 0 0 16 15
K.Amore 10 1/2 1/2 0/0 0 4 4 0 2 1 0 0 -8 3 7
I. Okoro 22 2/3 0/1 2/3 2 3 5 0 1 0 0 0 -14 6 9
R.Rondo 15 0/3 0/2 0/0 0 2 2 2 2 1 1 0 -18 0 1
Totale 37/81 13/36 14/17 8 28 36 23 20 8 11 4 101
falchi 107 colpi rimbalza
Giocatori Minimo colpi 3 punti LF o d t pd lato int bp CT Punti Valutazione
D. Gallinari 41 4/13 2/6 4/4 1 2 3 1 2 0 3 1 +11 14 7
D. Hunter 28 14/5 0/5 0/0 1 4 5 0 1 0 2 0 -16 10 4
C. Capela 13 3/3 0/0 1/2 4 4 8 0 1 0 0 0 -21 7 14
T. Young 40 25/13 4/11 8/9 0 3 3 9 1 0 4 1 +4 38 34
K. Huerter 29 6/11 1/3 0/0 0 2 2 2 4 1 0 0 -11 13 13
O.Okongwu 29 1/1 0/0 0/0 1 8 9 0 4 1 1 0 +21 2 11
G. Dieng 5 0/1 0/1 0/0 0 0 0 0 1 0 1 0 +5 0 -2
B. Bogdanovic 29 6/8 2/3 5/5 1 4 5 2 4 3 0 0 +9 19 27
D.Wright 21 1/3 0/2 0/0 2 4 6 1 0 0 2 1 +24 2 6
T. Luwawu-Cabarrot 4 0/1 0/0 2/2 0 1 1 0 1 0 0 0 +4 2 2
Totale 39/80 31/9 20/22 10 32 42 15 19 5 13 3 107

quale celebrità si è nascosta sotto il camaleonte e ha lasciato lo spettacolo il 15 aprile?

Brooklyn Beckham, Meghan Markle, George Clooney… 10 costosi regali di nozze di celebrità