in

Gran Premio dell’Emilia-Romagna – Carlos Sainz, grande singhiozzo dopo l’incidente di Imola: “Posso solo chiedere perdono”

Probabilmente non c’era momento o luogo peggiore per commettere quell’errore. Questo venerdì, ad Imola, a poche decine di chilometri da Maranello e nel cuore della qualifiche per il Gran Premio dell’Emilia-RomagnaCarlos Sainz ha perso il controllo del volante, ha mandato la sua monoposto nell’anteriore sinistro con i materiali protettivi e ha concluso prematuramente una sessione cruciale per la Scuderia. A casa, la Ferrari sogna un doppelganger. Dopo una giornata in cui nulla è andato come previsto per la squadra italiana, ora la sfida è molto più grande.

Gran Premio dell’Emilia-Romagna

Alla Mercedes “ogni fine settimana è un’operazione di salvataggio”

UN’ORA FA

Tuttavia, tutto era cominciato molto bene per il cavallino rampante, una prima seria sessione di prove libere a una Q1 dove sembrava che non gli succedesse nulla, anche se il suo leader Charles Leclerc ha giocato con il fuoco. Ma a metà della Q2, quando aveva già fatto un discreto tempo, Carlos Sainz ha avuto la cattiva idea di usare il freno motore sulla striscia bianca di Rivazza. Piccolo errore. Grande conseguenza.

È un peccato perché mi sono sentito abbastanza a mio agio e veloce in queste condizioni.“, ha confidato lo spagnolo al microfono di DAZN† In effetti, l’ex pilota del settore Red Bull sembrava meno disturbato dalle parti inzuppate della mattinata rispetto al suo compagno di squadra.

Sainz, fiducia che va in pezzi?

È un errore un po’ strano, a dire il vero.Ha aggiunto. Non capisco molto bene perché non ho attaccato forte, non ero al limite. Sapevo che dovevo fare un buon giro prima che tornasse la pioggia. Ma sapevo anche di avere il margine e di non aver bisogno degli ultimi decimi

Questo non deve portare il figlio del campione del mondo di rally a riacquistare fiducia. Dall’inizio della stagione, il pilota 27enne non ha potuto competere con il compagno di squadra Charles Leclerc, che da allora è diventato l’indiscusso N.1 della scuderia italiana.

I problemi mentali di Hamilton decifrati: “La maggior parte della pandemia ha lasciato il segno”

Non proprio aiutato dal destino in Australia – aveva incontrato difficoltà tecniche in qualifica e in gara – Sainz Jr alla fine aveva perso la pazienza nel recuperare le posizioni perse al via. E ha completato il suo Gran Premio al secondo giro dopo un attacco di malumore a Mick Schumacher (Haas).

Un output che funziona

Lì, lo spagnolo ha ammesso di “mancanza di riposo“, pur controllando i nervi era in precedenza uno dei suoi punti di forza. Abbastanza per rivelare una vulnerabilità di fronte alle pressioni che il suo vicino di casa esercitava sui box. La sua prima giornata a Imola non ha dissipato i dubbi, di cui non sappiamo ancora se sono condivisi dalla Scuderia.

Ad inizio settimana sono emerse alcune indiscrezioni secondo cui la scuderia italiana avrebbe voluto offrire al proprio pilota un contratto di un anno solo per modellare il modello che Mercedes aveva da tempo utilizzato con la coppia Hamilton-Bottas. alla fine, Sainz ha beneficiato dello stesso contratto di locazione di Leclerc e pubblicamente lo spagnolo fu divertito dai primi echi trasmessi.

Sei anni più di Vettel ma grande appetito: ‘Alonso ha la grinta più che mai’

Dopo le qualifiche, non aveva niente da ridere:”Non ho altra scelta che chiedere perdono e cercare di recuperare il ritardo sabatosbottò. Rimane la gara sprint e la gara della domenica. L’obiettivo è salire e andare avanti il ​​più possibile“E’ già un’emergenza.

Gran Premio dell’Emilia-Romagna

Verstappen in pole per Leclerc al termine del caos, Mercedes fuori gara

4 ORE FA

Gran Premio dell’Emilia-Romagna

Libero 1: Ferrari domina sul bagnato in vista delle qualifiche

9 ORE FA

Il Borussia Dortmund si morde le dita per Erling Haaland

Lione: le toccanti confessioni di Reine-Adlade sul suo calvario