in

Gran Premio dell’Emilia-Romagna: Ferrari, Red Bull, Williams… Formula 1 nel bel mezzo di una guerra dei pesi

In Formula 1, è più che mai tempo di affrontare il “corpo estivo”. Perché se i piloti sono stati affilati dalla fine dell’inverno, le loro cavalcature lo sono molto meno. All’inizio della stagione, la riduzione del peso delle monoposto è diventata una grande sfida per migliorare le prestazioni. E il Gran Premio dell’Emilia-Romagna, controverso questo fine settimana, potrebbe già premiare le squadre che hanno iniziato bene la dieta.

Gran Premio dell’Emilia-Romagna

Alla Mercedes “ogni fine settimana è un’operazione di salvataggio”

14 ORE FA

Mai nella storia della F1 le auto sono state così pesanti. Negli ultimi 35 anni, con le modifiche normative e le nuove norme di sicurezza, il peso minimo consentito è progressivamente aumentato. A vuoto pesavano appena 500 kg alla fine degli anni 80. Quest’anno possono pesare più di 900 kg con il pieno di benzina. In un anno si sono addirittura gonfiati di quasi 50 kg sulla bilancia, dato che dai 752 kg del 2021 il valore minimo è salito a 798 kg quest’anno, la rivoluzione tecnica è forzata.

La Ferrari è in testa

Infatti, il peso minimo sarebbe stato originariamente fissato addirittura a 795 kg. Ma dopo i test iniziali, i borbottii di diverse squadre incapaci di alleggerire le proprie cavalcature hanno spinto la FIA a rivedere al rialzo questa soglia. L’Alfa Romeo, che probabilmente aveva la sua C42 vicina a questa soglia iniziale, non ha apprezzato molto l’aumento di 3 kg. Altri team non avevano posto questo tema in una priorità e hanno preferito puntare sulla rigidità, che spesso è garanzia di affidabilità.

Sei anni più di Vettel ma grande appetito: ‘Alonso ha la grinta più che mai’

Eppure il sovrappeso è un nemico delle prestazioni. In Formula 1, dieci chili di troppo possono costare da due a quattro decimi al giro, a seconda del circuito. Anche in questo ambito, ad esempio, la Red Bull ha ceduto terreno alla Ferrari. †La nostra macchina è troppo pesanteil consulente del team Helmut Marko lo ha ammesso Servo TV a margine del Gran Premio d’Australia. Il risparmio di peso richiede l’uso di materiali più leggeri e quindi più costosi. Per non parlare del fatto che devi considerare anche i costi di produzioneE poiché i nuovi limiti di budget stanno già costringendo alcune squadre a raschiare il fondo del cassetto…

Nel frattempo, stanno tutti rintracciando il più piccolo grammo superfluo. Molto più avanti della concorrenza in termini di prestazioni, la Scuderia ha introdotto nuove parti a Imola con l’unico scopo di avvicinare la F1-75 a 798 kg. In Australia, la Red Bull ha rivisto il design del suo alettone anteriore con lo stesso obiettivo. Le squadre più arretrate in campo, come McLaren, Aston Martin o Williams, hanno persino scelto di spogliare le loro monoposto della loro… vernice.

Ogni grammo conta

È così che la FW44 di Nicholas Latifi e Alexander Albon, tutta vestita di blu a inizio stagione, in Emilia-Romagna era prevalentemente carbon black. A seconda delle superfici incolori, il guadagno può raggiungere diverse centinaia di grammi. Che a questo livello è tutt’altro che trascurabile.

I problemi mentali di Hamilton decifrati: “La maggior parte della pandemia ha lasciato il segno”

Questo regime generale è diventato così centrale per i team che la Mercedes a Melbourne ha dovuto chiarire pubblicamente l’uso di piccoli sensori sulla monoposto di Lewis Hamilton per capire meglio il suo comportamento. Questi non erano montati sull’auto di George Russell. Alcuni l’hanno vista come una giustificazione per il divario di prestazioni tra i due uomini in gara. Ma per smentire questa ipotesi, il team campione del mondo ha rivelato che i due W13 mostravano un peso simile sulla bilancia. Entro pochi grammi.

Gran Premio dell’Emilia-Romagna

Sainz, l’enorme ciarlatano: ‘Posso solo chiedere perdono’

15 ORE FA

Gran Premio dell’Emilia-Romagna

Verstappen in pole per Leclerc al termine del caos, Mercedes fuori gara

17 ORE FA

le sue ultime registrazioni si sono fermate dopo questo comportamento molto inappropriato

200€ di sconto fino al 30 aprile su smartphone, tablet e orologi connessi Galaxy