in

I 10 fatti da sapere della giornata: Bayern un successo titolato, Strasburgo sbaglia la barca, Guimaraes delizia il Newcastle…

Il Bayern vince il titolo, lo Strasburgo sbaglia, il Guimaraes brilla con il Newcastle, l’Angers vicino alla difesa… Scopri gli highlights delle partite di domenica in Ligue 1 e in Europa.

I 10 fatti

Il Bayern sarà campione se batterà il Dortmund.

I risultati della Ligue 1 (clicca sul punteggio per leggere il briefing o l’articolo della partita): Bello 2-1 Lorient, Troyes 1-1 Strasburgo, Nantes 1-1 Angers, Montpellier 0-0 Reims, Metz 1-1 Clermont, Lione-Bordeaux 6-1

I principali risultati in Europa: Chelsea – Crystal Palace 2-0 (FA Cup), Atletico – Espanyol 2-1 (Liga), Bielefeld – Bayern 0-3 (Bundesliga)

+ Trova su Maxifoot i risultati, i marcatori, le classifiche e i calendari dei campionati più importanti.

1. Il Bayern vince un titolo. Cinque giorni dopo la delusione in Champions League, Il Bayern Monaco ha superato bene schiacciando Arminia Bielefeld (0-3). Una volta non comune, Lewandowski è stato muto in questa parte perché è stato Laursen contro la sua squadra (10°), Gnabry (45° + 7) e Musiala (85°) a fare la differenza. Ora con 9 punti di vantaggio sul Dortmund, Il Bayern diventerà campione se il suo grande rivale avrà successo sabato prossimo. Nei tuoi calendari.

2. Strasburgo non coglie il punto. Nella battaglia per il podio Lo Strasburgo ha perso una grande occasione per avvicinarsi al podio assegnando un pareggio a Troyes (1-1). Lanciato oltre che da un calcio di rigore di Diallo (56°), il club alsaziano, che in genere ha dominato ma non è mai arrivato al riposo, è stato ripreso a fine partita su rigore di Tardieu (85°). Brutta operazione per la RCSA, che è al 5° posto ora a 3 punti dal Rennes, 3°.

3. Guimaraes si diverte! Se il Lione è valso la pena nelle ultime settimane, Bruno Guimaraes si diverte con il Newcastle. Il centrocampista brasiliano ha segnato una doppietta contro il Leicester (2-1). Ma ben lanciati da Lookman (19°), i Foxes hanno subito il gol del pareggio dall’ex Gone (30°), marcatore ai supplementari con un colpo di testa in tuffo ad infiammare St James’ Park (90° + 4). Il sudamericano ha già segnato 3 gol con il suo nuovo club, tanto quanto durante il suo soggiorno di due anni a Lione!

4. Chelsea nella finale di FA Cup.raramente preoccupato, i Blues hanno logicamente conquistato il Crystal Palace (2-0) nella seconda semifinale. Per un’ora di silenzio, il campione europeo ha fatto la differenza con Loftus-Cheek (65°) e Mount (76°). La band Thomas Tuchel troverà il LiverpoolIl 14 maggio, nel remake dell’ultima finale di Coppa di Lega, vinta ai rigori dai Reds. Uno shock che promette, ancora.

5. La rabbia trattiene lo shock. Non sono ancora sicuro della manutenzione Angers ha preso un buon punto dalla loro trasferta a Nantes (1-1). Un derby iniziato bene per la SCO, portata dall’immancabile Boufal (18°). Mentre Mandrea ha salvato più volte la casa, Coulibaly ha trovato colpa per le Canarie al rientro dagli spogliatoi (53°). Con ora 34 punti, Angers dovrà fare uno sforzo in più per salvare.

6. Un pareggio, due perdenti. Nella partita di paura L1 della giornata, Metz, 20°, e Clermont, 18°, non sono riusciti a dividere (1-1). La lanterna rossa della Mosella, lontana dopo il gol di De Prville (24°), ha giocato più di un primo tempo con l’espulsione immediata di Niane (40°). Il neopromosso, che pochi minuti prima aveva pareggiato con Dossou (37°), non ha approfittato dell’uscita dalla zona retrocessione. Un risultato che non soddisfa nessuno…

7. Atletico sul filo!Sconfitto il Maiorca (1-0), lo scorso fine settimana, L’Atletico Madrid ha ripreso la sua avanzata battendo l’Espanyol (2-1). Nonostante una prestazione di Carrasco (52°), il fuoriclasse spagnolo, in inferiorità numerica dopo l’espulsione di Kondogbia (71°), sfracellato su un gol di De Tomas (74°). Al termine dei tempi supplementari Carrasco si raddoppia segnando dal dischetto (90°+8°). Un successo importantissimo nella corsa al podio.

8. Nessun eroe nell’Hérault. Nella partita senza vero gioco di domenica in L1 Montpellier e Reims non trovano l’errore (0-0). Le due squadre, che hanno perso le speranze in questa stagione, hanno giocato la partita ottenendo numerose occasioni, in particolare la squadra Champagne, che ha inquadrato un totale di 9 tiri. Ma gli mancava l’efficienza per far rabbrividire le persone gli spettatori sono arrivati ​​a La Mosson, che ha avuto diritto all’unico pareggio a reti inviolate della 32a giornata.

9. Bello non si arrende. Al termine di un incontro equilibrato a livello globale, Il Nizza ha conquistato una preziosa vittoria sul Lorient (2-1). Ben lanciato da un rigore di Delort (54°), de Gym è stato subito preso da un bel gol di Laurent. Con l’avvicinarsi dei tempi supplementari l’attaccante algerino, su perfetto cross di Dolberg, libera gli Aiglon con un colpo di casco (88°). Un successo che permette al Nizza di prendere il 4° posto a 2 punti dal Rennes, 3°. Per saperne di più su questo concorso, lo trovi qui!

10. Partita, set e match per il Lione. Tre giorni dopo la sua eliminazione dall’Europa League, L’Olympique Lyonnais ha messo fuori un Bordeaux standard (6-1). Dembl (20°, 90°+1), Toko Ekambi (27°, 68°), Paqueta (34°) e Faivre (46°) hanno beneficiato incredibili errori difensivi Girondins divertirsi. Mara gli ha salvato l’onore dal dischetto (85°) ma ciò non ha impedito al 19° di campionato di affondare nuovamente. Per saperne di più su questo concorso, lo trovi qui!

+ Trova su Maxifoot i risultati, i marcatori, le classifiche e i calendari dei campionati più importanti.

Cosa ne pensi di questi risultati in Ligue 1 e in Europa? Sentiti libero di commentare nella sezione commenti qui sotto.

Film dell’orrore Quiz: L’Anello, Il Rancore… Prova a non sbagliare senza tremare di paura! – Notizie cinematografiche

Rayane Bensetti devastato: questo giorno in cui è completamente crollato in doppiaggio completo