in

I Bleues hanno battuto la Slovenia qualificandosi per la Coppa del Mondo 2023

La partita: 1-0

La squadra francese aveva solo bisogno di un pareggio contro la Slovenia martedì per convalidare il suo biglietto per la Coppa del Mondo 2023 in Australia e Nuova Zelanda. Ha fatto meglio vincendo senza brillare, e con i margini più stretti (1-0) nella MMArena di Le Mans, contro le intraprendenti slovene nel primo periodo ma presto fisicamente limitate. La luce è arrivata dalla Lyonnaise Delphine Cascarino, che ha segnato l’unico gol della partita (48°) al rientro dallo spogliatoio.

I Bleues sono tornati timidamente al loro gioco, nonostante la buona attività di Clara Matéo o Delphine Cascarino. I giocatori di Corinne Deacon hanno ricevuto un serio avvertimento all’inizio della partita, quando un tiro dalla distanza del capitano sloveno Mateja Zver ha allertato un’Imperial Pauline Peyraud-Magnin (vedi altrove). Il gol sloveno su calcio d’angolo è stato logicamente annullato per fuorigioco.

Successivamente, i francesi hanno lottato a lungo per rendersi davvero pericolosi sulla porta di Zala Mersnik, esponendosi ai contropiedi degli intraprendenti sloveni. Tuttavia, il volto della squadra francese non è stato lo stesso dopo la pausa. Fin dall’inizio Cascarino annuncia la rivolta riprendendo vittoriosamente un cross di Clara Matéo (48°, vedi altrove). Le onde blu si sono poi susseguite sulla superficie slovena, senza raddoppiare la posta in gioco.

Servizio quindi minimo, ma contratto concluso per gli Azzurri, con questa qualificazione ai Mondiali. Calma la prossima sfida di Corinne Deacon e dei suoi giocatori: l’Europeo in Inghilterra quest’estate.

Il giocatore: Delphine Cascarino come boss

Mentre Marie-Antoinette Katoto faticava a brillare sul prato di Le Mans, è dalla fascia destra della squadra francese che arriva il pericolo per gli sloveni. Oltre al suo obiettivo liberatorio, de Lyonnaise ha brillato con le sue corse e la sua energia quando ha ottenuto un centro da Baltimora, soprattutto durante il primo atto in cui i Bleues hanno lottato per sviluppare il loro gioco.

Il fatto: la parata decisiva di Pauline Peyraud-Magnin

Abbiamo giocato il 10° minuto nella MMArena quando Mateja Zver pensava di sovraccaricare il pubblico di Le Mans con un tiro dalla distanza. Fortunatamente per la squadra francese, il portiere Pauline Peyraud-Magnin ha effettuato una parata decisiva e ha mantenuto la porta inviolata. Sull’angolo che ne è seguito, gli sloveni hanno segnato un gol subito annullato per fuorigioco. La tempesta era finita per i Blues.

come sfruttarlo e usarlo?

Mass Effect 5: BioWare dà finalmente qualche novità, dovremo pazientare