in

I Catalan Dragons dominano Tolosa nel primo derby della Super League francese

Le prime volte sono raramente spettacolari. E il primo “derby francese” nella storia della Super League non ha fatto eccezione. Tensione, francobolli, indisciplina, pioggia di cartellini (due gialli e uno rosso), l’incontro tra catalani e Tolosa avrà mantenuto le sue promesse in termini di dedizione, se non di segnare gli animi dalla proposta di gioco. Solidi in difesa e soprattutto più realistici nonostante i tanti approcci, i Perpignanais hanno avuto la meglio contro il Tolosa (18-10), giovedì sera, all’inizio dell’ottava giornata di campionato.

Ridotti a dodici al 51′ dopo essere stati esclusi da Joe Chan per un contrasto pericoloso su Maxime Stefani, i Dragons hanno mantenuto il vantaggio nel primo periodo grazie ad una doppietta dell’esterno Fouad Yaha (7°, 32°) e ad una realizzazione del lo stesso Joe Chan, dopo una gara ispirata a Mike McMeeken (27°).

Il neopromosso Tolosa, invece, spera a lungo e torna in rete poco prima dell’intervallo grazie ad una meta di Guy Armitage (14-6). Ma l’indisciplina – due cartellini gialli, Russell 31° e Pélissier 41° – e soprattutto l’enorme spreco al traguardo hanno impedito ai compagni di Tony Gigot di rovesciare i Dragons.

“Dobbiamo essere molto più clinici”

Sylvain Houles, allenatore del Tolosa

18-6 guidata da una meta di Matt Whitley al ritorno dallo spogliatoio, la squadra di Tolosa ha pensato di mettere in discussione i catalani quando Matthew Russell ha individuato l’errore e ha resistito a due avversari sulla sua fascia (18-10, 52°), ma il il susseguirsi di scelte sbagliate e fecce nell’ultimo gesto o nella levigatura alla fine avranno conquistato le proprie speranze, nonostante la superiorità numerica. “Siamo delusi, delusi dalla nostra gestione, con tutte le occasioni mancate, ci costa molto, si rammarica per l’allenatore Sylvain Houles. Dobbiamo essere molto più clinici. †

Il Tolosa resta quindi all’ultimo posto in classifica, mentre i Dragons reagiscono male dopo la sconfitta subita sabato in Coppa contro il St. Helens (20-36). “Sin dall’inizio della stagione abbiamo faticato a finire le nostre partite, a premere dove fa male, ma anche se siamo nella media riusciamo ad essere in testa alla classifica, abbiamo un margine di miglioramento enorme, ed è quello che tu bisogno di ricordare”designa il capitano dei Dracs Benjamin Garcia.

Dopo questa dura partita fisica, segnata da numerosi infortuni, tra cui la partenza del pilastro catalano Mike McMeeken con il braccio al collo, le due squadre hanno pochissimo tempo per respirare e rimettersi in sesto. Da lunedì, i Dragons si recheranno a Salford mentre la squadra di Tolosa continua a ricevere Hull KR.

I Benetton lanciano un’offerta pubblica di acquisto su Atlantia per proteggerla dall’avidità

LoL: Swain ha un infinito finale grazie alla sua mini modifica