in

I cinque uomini del titolo PSG / Francia / PSG / SOFOOT.com

Ottava incoronazione in dieci stagioni per la versione QSI del Paris Saint-Germain che quest’anno non ha davvero brillato con il suo collettivo. Nonostante tutto, il club della capitale può ringraziare un giocatore che da agosto ha indossato diversi cappelli: Kylian Mbappé ovviamente.


Alterato

  • Kylian Mbappe: il marcatoreLa prova. Se Kylian Mbappe è stato goffo e ha avuto anche un leggero periodo di esitazione all’inizio dell’autunno (quattro partite di fila senza gol in Ligue 1), il nazionale francese è comunque il capocannoniere del campionato. Che sia allineato a sinistra o allineato all’asse, il Bondynois, a volte criticato nelle ultime stagioni per la sua mancanza di realismo, quest’anno è diventato una formidabile macchina da gol, sia sul palcoscenico continentale che sull’Hexagon. Con le sue 22 pedine registrate in questa stagione, il campione del mondo 2018 ha ora 129 successi in campionato a soli 23 anni.

  • Kylian Mbappe: il passante Oltre ad essere un marcatore incredibilmente efficiente, Kylian Mbappe è diventato un ottimo passante in questa stagione. Agile con la palla ai piedi, il parigino probabilmente voleva che alcuni suoi compagni, più goffi di lui, registrassero qualche pedina. Missione compiuta, perché oltre ad essere il primo cannoniere in Francia, è anche il miglior passante, non offensivo per gli appassionati di Benjamin Bourigeaud. Con 14 assist sul cronometro, Mbappe punta a farsi un po’ più nome nella storia della Ligue 1 semplicemente diventando il primo giocatore a combinare i titoli di capocannoniere e miglior assist nella stessa stagione. Solo colossale.

  • Kylian Mbappe: The Dribbler Mentre continua a dribblare i media settimanalmente per evitare di discutere apertamente del suo futuro, Kylian Mbappe traumatizza anche gli avversari. Estremamente veloce, il giocatore del PSG non è da meno quando si tratta di dribbling poiché è anche in cima alla classifica dei giocatori che sono riusciti a dribblare di più. Se a volte dava l’impressione di voler copiare Neymar, anche se questo significava esagerare, il giocatore dell’Ile-de-France, nei suoi primi tempi, ha imparato a semplificare il suo gioco per renderlo ancora più efficace e ad affermarsi come l’uomo di questo Esagonale appena conquistato dal PSG. Tutto ciò che Hatem Ben Arfa sognava.

  • Kylian Mbappe: l’ultradominante Se il PSG, nonostante il grande vantaggio sull’OM, ​​non dà l’impressione di schiacciare il campionato, Kylian Mbappe corre sui prati della Francia. In attesa del ritorno contro Metz e Montpellier, gli Habs si sono già rivelati decisivi contro le altre 17 squadre d’élite, proprio nella stagione in corso (l’ha già fatto all’andata contro Strasburgo, Troyes e Lens, le altre tre avversari dei parigini verso la fine del campionato). Una statistica sbalorditiva che mostra il ragazzo del dominio del campionato di Bondy. E a maggior ragione, se teniamo conto solo dei gol o degli assist del francese, il PSG, sempre per questi 34e giorno, 48 punti. Che posizione Mbappé a 10e classificarsi in campionato, in battaglia con OL e LOSC.

  • Kylian Mbappé: il comunicatore Non è più un segreto che Kylian Mbappé abbia imparato la sua comunicazione sin dalla tenera età. Quest’anno, però, ha fatto un altro passo avanti. Che sia con i Blues o con il club della capitale, Kyky sa quando ne ha voglia, come esprimersi o come farsi capire, soprattutto quando parla della sua voglia di partire la scorsa estate o dei suoi problemi con alcuni sponsor dei Blues più di recente. Una qualità tutt’altro che trascurabile in un club come il PSG dove alcuni, giocatori e dirigenti in particolare, potrebbero prendere come esempio il loro giovane collega. Ormai esperto di comunicazione, Mbappe sta anche avendo molta cura nel salvare Real e PSG per annunciare la sua scelta nelle prossime settimane senza offendere nessuno di loro.

    Di Florian Porta

  • Fine di partite pazze, sfortuna per Messi… La stagione del campione di Francia in dieci cifre

    MotoGP Portogallo D3: a che ora sono le gare di domenica prossima?