in

Il calore soffoca Trae Young, colpisce Hawks per iniziare

L’inizio di questo gioco 1 è tutt’altro che una gioia per gli occhi. Durante il primo quarto, le due squadre hanno totalizzato 40 piccoli punti (23-17 Heat), con tassi di tiro spaventosi, soprattutto per l’Atlanta (3/17, il peggior quarto della stagione). Nonostante questo breakout d’attacco, gli Hawks alla fine sono solo -6, grazie alla loro aggressività verso il cerchio (10/13 ai tiri liberi).

La cambusa offensiva continua per gli uomini di Nate McMillan nel secondo quarto (8/21), quando gli Heat trovano finalmente il loro ritmo (36 punti segnati), spinti da un Duncan Robinson in fase di riscaldamento (11 punti, 3/4 dietro l’arco ). Soprattutto la truppa di Erik Spoelstra fa un notevole lavoro difensivo su Trae Young, molestato e che chiude il primo periodo con 8 punti a 1/9 ai tiri.

All’intervallo gli Hawks sono a -19 (59-40), frutto di un primo tempo da incubo a livello offensivo, compreso un 2/18 da tre punti.

Il secondo tempo è una copia del primo… solo peggio per Atlanta. Sempre squattrinati in attacco come un Trae Young che ha quasi tanti palloni persi quanti punti dopo 36 minuti (8 punti, 6 sconfitte), gli Hawks affondano molto velocemente nel terzo quarto (raggiungendo il gap +27), mentre Miami, senza pietà, porta il punto a casa per un quarto trimestre insignificante.

In casa, sostenuti da una prestazione impeccabile su entrambi i lati del campo, gli Heat hanno colpito molto, molto forte fin dall’inizio (115-91). Gli Hawks sono stati calpestati per tutta la partita e sarà necessario reagire con urgenza in Gara 2 di martedì, pena l’uscita dall’Atlanta 0-2, con notevole pressione sulle spalle.

COSA RICORDARE

Trae Young il cattivo, atto secondo. Odiato dal Madison Square Garden l’anno scorso durante la serie tra i Knicks e gli Hawks, “Ice Trae” si è fatto nuovi nemici in Florida. Dopo una collisione con Jimmy Butler nei primi minuti di gioco, l’Atlanta All-Star è stato fischiato e deriso per il suo gioco misto per il resto della partita. Lo ami o lo odi, dobbiamo ammettere che Trae Young è perfetta in questo ruolo malvagio.

Il ritorno discreto ma rassicurante di John Collins. Assente dall’11 marzo a causa di un doppio infortunio al piede e alla mano, l’ala forte degli Hawks ha fatto il suo ritorno per questa gara 1. Se non è stato di grande aiuto per evitare l’affondamento della sua squadra, stava comunque curando il suo recupero, con 10 punti (4/6) e 4 rimbalzi in 21 minuti dalla panchina.

La fluidità dell’attacco degli Heat† Si conclude con un impressionante successo di tiro del 52,4% (43/82) e del 47,4% da dietro l’arco (18/38). Conosciuta per la sua difesa, Miami schiaccia anche gli Hawks con il suo attacco, che è una pessima notizia per Trae Young e la sua famiglia.

TOP/FLOPS

La difesa dal calore. Il club ha registrato una delle sue migliori prestazioni di difesa dell’intera stagione. Concentrando tutta la sua attenzione su Trae Young fin dall’inizio, Miami tagliò la testa al serpente e gli Hawks furono rapidamente in pericolo. In questa gara 1, Atlanta realizza la sua peggiore metà della stagione dal punto di vista dell’indirizzo, e rampa alla fine di un servizio che potrebbe facilmente qualificarsi come disastroso (29/75, 10/36 da 3 punti, 18 persi contro 16 assist) .

PJ Tucker. Un grande gioco difensivo degli Heat fa spesso rima con una prestazione di PJ Tucker. Il muscoloso tuttofare di Miami ha offerto una partita con 16 punti e 5 rimbalzi, di cui un 4/4 dietro l’arco. Come al solito, l’esterno forte ha approfittato in angolo e ha approfittato della presa in due su Bam Adebayo in racchetta.

Duncan Robinson. Il cecchino Heat ha stabilito il suo nuovo record nei playoff, con 27 punti su 8/9 dietro la linea dei 3 punti. Inafferrabile mentre naviga dietro le quinte, in particolare quelle di Bam Adebayo, la parte posteriore ha provocato emicranie all’esterno degli Hawks. Il suo indirizzo esterno è sicuramente una delle chiavi di questa serie, e il display offensivo degli Heat in Gara 1 ne è stato un promemoria.

Jimmy Maggiordomo. Dopo una serie di playoff completamente fallita l’anno scorso contro Milwaukee, “Jimmy Buckets” ha stabilito il record per questa Gara 1. Motivato, vocale e impegnato nel combattimento fisico, ha pareggiato una partita completa: 21 punti (9/15), 6 rimbalzi , 4 assist e 3 palle rubate.

Trae Young. Logicamente visto come una priorità dalla difesa di Miami, il leader degli Hawks, abbagliante durante le due partite di play-in, si è fatto una doccia fredda in questa prima partita della serie. Molestato dietro le quinte, spintonato ad ogni palleggio, l’ex Sooner ha passato un brutto periodo, probabilmente la peggiore partita della sua intera carriera. Non ha segnato un solo punto nel secondo tempo, finendo con appena 8 punti a 1/12 ai tiri (0/7 da tre punti), 6 rimbalzi e 4 assist, ma ha perso 6 palloni.

IL SEGUENTE

Gioco 2: a Miami, la notte dal martedì al mercoledì, all’1:30.

Calore 115 colpi rimbalza
Giocatori Minimo colpi 3 punti LF o d t pd lato int bp CT Punti Valutazione
PJ Tucker 24 6/8 4/4 0/0 0 5 5 1 2 0 0 0 +17 16 20
J. Maggiordomo 33 9/15 1/2 2/7 1 5 6 4 2 3 3 0 +27 21 20
B.Adebayo 28 1/5 0/0 4/4 0 6 6 5 2 1 4 1 +27 6 11
K.Lowry 29 4/8 2/4 0/0 0 4 4 9 1 2 0 0 +21 10 21
Signor Strus 25 3/8 1/5 2/3 0 2 2 1 3 2 0 1 +8 9 9
H. Highsmith 5 0/0 0/0 0/0 0 1 1 0 0 0 1 0 -6 0 0
C. Martino 5 1/2 0/1 0/0 0 1 1 0 0 1 0 0 -6 2 3
D.Dedmon 15 2/4 0/1 1/1 2 3 5 3 3 1 1 0 +3 5 11
O.Yurtseven 5 2/3 0/1 1/2 0 1 1 0 1 0 0 0 -6 5 4
G.Vincent 25 3/8 2/7 0/0 1 2 3 7 4 0 1 1 +13 8 13
T. Herro 23 3/11 0/4 0/0 0 5 5 5 2 2 5 0 +6 6 5
D.Robinson 23 9/10 8/9 1/1 0 1 1 0 2 0 0 0 +16 27 27
Totale 43/82 18/38 18/11 4 36 40 35 22 12 15 3 115
falchi 91 colpi rimbalza
Giocatori Minimo colpi 3 punti LF o d t pd lato int bp CT Punti Valutazione
D. Gallinari 29 5/12 1/3 6/6 0 5 5 0 2 0 1 0 -17 17 14
O.Okongwu 21 1/3 0/0 1/2 3 4 7 1 4 0 0 1 -29 3 9
D. Hunter 35 6/8 2/2 0/0 0 3 3 0 3 1 2 0 -31 14 14
T. Young 28 1/12 0/7 6/7 1 5 6 4 1 2 6 0 -22 8 2
K. Huerter 23 3/8 2/6 0/0 1 0 1 2 2 1 2 1 -21 8 6
J.Collins 21 4/6 1/2 1/3 0 4 4 1 0 1 0 0 +2 10 12
K.Knox II 5 3/5 2/4 2/2 0 2 2 0 0 1 3 0 +6 10 8
J. Johnson 5 0/1 0/1 0/0 0 0 0 0 0 0 0 0 +6 0 -1
G. Dieng 6 1/1 0/0 1/1 1 0 1 0 0 0 0 0 +3 3 4
B. Bogdanovic 26 0/8 0/4 6/6 1 2 3 2 3 0 2 0 -18 6 1
D.Wright 21 2/6 1/4 0/0 1 1 2 6 0 2 1 0 -7 5 10
T. Luwawu-Cabarrot 15 2/4 1/3 0/0 0 3 3 0 4 0 1 0 +2 5 5
S.Maggio 5 1/1 0/0 0/0 0 1 1 0 0 1 0 0 +6 2 4
Totale 29/75 36/10 23/27 8 30 38 16 19 8 18 2 91

Hugo Clément sfida Rayane Bensetti dopo aver dato da mangiare a un orso in gabbia

Charlène di Monaco esce dall’ombra: foto di famiglia con Albert e i gemelli per Pasqua