in

Il Monaco perde contro l’Olympiakos per la prima partita degli spareggi di Eurolega

Con i suoi tre titoli europei (1997, 2012 e 2013), l’Olympiakos ha accolto il Monaco agli spareggi di Eurolega a modo suo. In una Sala della Pace e dell’Amicizia gremita, il club greco ha messo a tacere il Roca Team (71-54) mercoledì sera nella partita 1 dei quarti di finale tra le due squadre.

Martedì pomeriggio Sasa Obradovic ei suoi uomini sono volati al Pireo con un bel slancio: sette vittorie in otto partite per chiudere la stagione regolare. Ma il miglior attacco dell’Eurolega (con una media di 84 punti) è stato un giorno senza la Grecia, tre settimane dopo aver battuto la stessa avversaria al Rock (92-72).

Incandescente per l’omaggio alla leggenda Vassilis Spanoulis prima del calcio d’inizio, l’Olympiakos ha impiegato quindici minuti per ambientarsi. Il Monaco ha colto l’occasione per prendere un piccolo vantaggio (8-15, 10°), su un tiro premiato di Paris Lee a pochi secondi dalla sirena. L’ultimo raggio di sole prima dell’attacco al Rock nel primo tempo.

L’arrivo di Shaquielle McKissic e il ritorno di Thomas Walkup hanno confuso i portatori di palla monegaschi, Mike James in testa, costretto a tirare tiri difficilissimi. Due tiri dalla distanza di McKissic (12 punti) hanno finalmente portato in vantaggio l’Olympiakos (26-22, 16°), che ha potuto contare sull’impatto dei suoi due francesi: Moustapha Fall (4 punti, 6 rimbalzi, 2 stoppate) e Livio Jean-Charles (6 punti, 7 rimbalzi).

Partita 2 venerdì in Grecia

Dopo l’intervallo è subentrato il connazionale Thomas Walkup (11 punti, 4 intercettazioni) che ha segnato sette metri in rete per poi schiacciare di testa di Mike James a cui aveva appena rubato palla (44-30, 25°). In panchina, Sasa Obradovic ha cercato a lungo i cinque giusti per respirare un po’ in attacco. Il tecnico serbo l’ha ritrovata alla fine dell’ultimo quarto con l’impatto di Donta Hall (10 punti, 6 rimbalzi). Troppo tardi per invertire la tendenza.

Con i loro veterani Giorgios Printezis e Kostas Sloukas in testa, l’Olympiakos aveva riguadagnato la sua abilità sulla lunga distanza per raggiungere una vittoria tranquilla in questa prima partita dei quarti di finale. † Dobbiamo controllare le nostre emozioni. Questo gioco ci ha mostrato che devi attaccare con un piano Sasa Obradovic ha reagito al microfono di Eurolega, già girato per il match 2, venerdì nella stessa sala.

Profondamente fischiato dal pubblico dell’Olympiakos, come qualsiasi ex giocatore del Panathinaikos, anche Mike James (10 punti, 3 su 9 tiri) cercherà di recuperare il ritardo per impedire alla squadra del Roca di tornare a Monaco ai piedi del muro.

Live – Angers / PSG

Cyril Hanouna in coppia? Cucinato dai cronisti, scatena la sua vita amorosa come mai prima d’ora