in

Jordan Spieth segna la 13a vittoria ai playoff del PGA Tour a Harbour Town

Il texano Jordan Spieth ha restituito la sua migliore carta della settimana domenica prima di battere il connazionale Patrick Cantlay dalla prima buca dei playoff vincendo il PGA Tour per la 13a volta nella sua carriera

A sinistra 3 giri dietro Giordano Spieth ha dovuto essere paziente per segnare la 13a vittoria nel PGA Tour nel suo record. Il primo dopo il successo al Valero Texas Open dello scorso anno, vinto anche la domenica di Pasqua.

Autore di un hot start con due aquile in 5 buche, il giocatore di Dallas ha completato il suo 4° round con due birdie nell’ultimo terzo del percorso dell’Harbour Town Golf Links, solo per prendere il controllo della Club House da solo.

Sono molto felice di aver vinto senza fare una grande prestazione in put

Con un totale di -13 e una classifica impegnata come l’autostrada A6 nel fine settimana di Pasqua, il tre volte grande vincitore sapeva di essere minacciato da uno spettacolare finale di partita da uno dei giocatori che lo hanno preceduto nella classifica della serata. il giro.

7 giocatori a un tiro dai play-off

Ma nemmeno gli irlandesi Shane Lowry vittima di un doppio spauracchio a 14 anni, né l’austriaco Sepp Straka eliminato da uno spauracchio a 18 anni, né Harold Varner III impotente sulle ultime 9 buche, non è riuscito a raggiungere l’obiettivo del texano.

Improvvisamente anche il vincitore dell’edizione 2014 e la sua 6 top 10 all’Hilton Head, Matt Kuchar† Proprio come l’australiano Cam Davis chi aveva ragione per la migliore carta della settimana (63), JT Poston (64) o il leader del primo round Cameron Young con cui è stata la prima partecipazione a questo torneo.

malinconia infelice

Infine, l’unico che gli sbarrava la strada, a costo di un simpatico uccellino all’età di 17 anni, era il suo connazionale patrick sbadato, sicuramente l’avversario più forte sulla carta.

Numero 1 della FedEx Cup 2021, già battuto nei playoff a febbraio da Scottie Scheffler, Cantlay purtroppo non pesava molto dopo aver messo la palla nel bunker della prima buca dei playoff.

Spieth è stato più fortunato e il suo incredibile talento sui green ha fatto il resto. Un putt di uscita con una gamba sola o quasi che ha attenuato la sua delusione per il Masters la scorsa settimana.

“Mi ha fatto male non fare il taglio del mio torneo preferito la scorsa settimana ad Augusta. Ho lavorato sodo per tornare e sono molto felice di aver vinto senza fare una grande prestazione”. Spieth ha fatto affidamento sul 18° green.

Di nuovo tra i primi 10

Appena 60° in Stroke Gain Putting ma 1° da Tee a Green, l’ex numero 1 del mondo ha infatti mostrato una grande partita in chiaro progresso.

Favorevole a 4 settimane del campionato PGA, il secondo major della stagione.

In attesa di questa vittoria, lunedì tornerà nella top 10 mondiale, una classifica che non conosceva da ottobre 2018!

Il video riassunto del 4° round

Quadro di valutazione

Morte Michel Bouquet: chi è la sua ex moglie Ariane Borg, con la quale il divorzio è stato vulcanico?

design, fotoblocco, chip, prezzo, data di uscita… tutto quello che sappiamo