in

La Francia recupera contro l’Ucraina in una partita carica di emozioni

Aurélien CANOT, Media365, pubblicato sabato 23 aprile 2022 alle 21:42.

In una partita naturalmente combattuta in un contesto molto particolare, questo sabato a Le Havre, la squadra francese ha sconfitto ampiamente l’Ucraina (27-18) nell’ultima giornata di qualificazione a Euro 2022. Les Bleues si erano già qualificate. Le ucraine, le prime sportive del loro Paese a riprendere le competizioni dall’inizio della guerra, vengono eliminate.

La centesima selezione dell’emblematica Laura Glauser e una parentesi ha offerto il tempo di una competizione alle donne ucraine che sono determinate a rappresentare con orgoglio i loro colori mentre il loro paese è in guerra e resistere al meglio all’invasore russo. Questo è davvero l’unico interesse Francia-Ucraina che si è svolto a Le Havre sabato sera in occasione della 6a e ultima giornata di qualificazione a Euro 2022. Con il biglietto già in tasca, la squadra francese non aveva un solo obiettivo: quello di chiudere nel migliore dei modi, soprattutto dopo la battuta d’arresto di tre giorni prima contro la Repubblica Ceca. I Bleues ci riescono dominando nettamente (27-18) all’arrivo questa squadra ucraina, che alla fine della partita del modulo non è stata affatto eroica come nel primo tempo, chiudendo con il punteggio di 9- . 6 per i francesi. Un punteggio che la dice lunga su come gli ospiti abbiano difeso coraggiosamente la propria pelle. Sforzi che il capitano Iryna Glibko e i suoi compagni, la maggior parte in lacrime dopo la fine di questo incontro carico di emozioni, hanno purtroppo pagato un prezzo pesante nel secondo tempo sul pavimento del Docks Océane, dove era evidente la superiorità dei giocatori Olivier Krumbholz. fu e punito (18-12) la febbre come la fatica degli ucraini.

L’Ucraina non gioca all’Europeo

Una sconfitta pesante, che ha sicuramente fatto dimenticare la sconfitta contro i cechi in campo azzurro, che ha purtroppo messo fine alle ultime speranze dell’Ucraina di assicurarsi il biglietto per l’Europeo, mentre la nazionale di pallamano del Paese è stata scossa dal La bandiera gialloblù è diventata il primo dall’invasione russa a riprendere le competizioni sabato. L’Ucraina, il cui viaggio in Normandia era stato pagato dalla Federazione francese, ne avrebbe avuto un disperato bisogno. La Francia, prima del girone, sarà ben rappresentata in Slovenia, Macedonia e Montenegro a novembre. Lo sapeva da un po’. Questa quinta vittoria, sabato (prima di una singola sconfitta), ha sostanzialmente permesso ai Bleues di farsi strada verso la vittoria e finire la stagione con stile. Un successo molto aneddotico, però, così come la sconfitta degli ucraini che sanno cosa hanno passato dal 24 febbraio.

VIDEO. Ligue 2: Lunedì prossimo il TFC è ufficialmente promosso in Ligue 1? È possibile ! Spieghiamo a quali condizioni

Paris SG: Un incidente tra giocatori che coinvolgono ancora Hamraoui in allenamento