in

La Juventus, il Mercato, il futuro di Milik… Pablo Longoria senza filtri in Italia!

Zapping World Elf ESCLUSO: L’intervista a “Little Brother” di Arkadiusz Milik!

Questo mercoledì Pablo Longoria ha parlato ampiamente nelle colonne di Tuttosport† Ex reclutatore della Juventus Torino, il presidente dell’OM sembra aver conservato un certo attaccamento all’Italia. Soprattutto per ottenere giocatori come Milik o Under. “Abbiamo un’idea precisa: unire la forza del francese con il carattere latino. Nonostante la credenza popolare, la Serie A resta un’eccellenza per spirito di competizione e cultura del lavoro. Se compri un giocatore del campionato italiano può fare di meglio o di peggio, ma sicuramente è abituato a giocare sotto pressione. E questo aspetto è fondamentale per indossare una maglia storica e pesante come quella di OM, per tifosi appassionati e calorosissimi come i nostri”.

Pablo Longoria che si affretta a organizzare il futuro di Arkadiusz Milik – “Rimarrà con noi” – assicura che se ne avesse i mezzi sarebbe felice di schierarsi dalla parte della Juventus… “Porterei tutti da Chiellini a Dybala, quello che è molto forte, ma non possiamo permettercelo, ma quello che comprerei soprattutto sono i valori di questo club, qualcosa che non ha prezzo”.

Juventus, grande fonte di ispirazione per Longoria

Perché Longoria La Juventus è chiaramente tenuta in grande considerazione. Con grande rispetto per l’istituzione. “Il valore più importante: la cultura del lavoro. È una cosa difficile da spiegare, ma te ne accorgi subito quando lavori alla Juventus. Alla Juventus sai che il club c’era per te e ci sarà dopo, quindi devi dare il massimo mentre ci lavori”.

Ma anche un’ispirazione a livello dei suoi ex dirigenti, Fabio Paratici e Federico Cherubini, che ai suoi occhi sono chiari riferimenti. “Vedere i giocatori può essere relativamente facile, la cosa più difficile è completare le operazioni. Lavorare con lui (Paratici) è stato come andare all’Università Mercato. Ho imparato molto anche da Cherubini: la visione di Federico e la sua capacità di lavorare su progetti a lungo termine mi hanno sempre affascinato. †

riassumere

Pablo Longoria, presidente della Procura, si è confidato in Italia in un’intervista a Tuttosport. L’occasione per discutere di alcuni temi di attualità. E per confermare il suo attaccamento alla Juventus Torino, dove si è già sviluppato in passato.

Julien Pedebos

100 milioni di famiglie colpite

Windows 11 è il brutto anatroccolo dei videogiochi per PC?