in

La leggenda americana Allyson Felix annuncia il suo ritiro a fine stagione

Allyson Felix alle Olimpiadi di Tokyo nell'agosto 2021.

La velocista americana Allyson Felix, l’atleta femminile di maggior successo nella storia – Olimpiadi e Giochi mondiali insieme – ha annunciato mercoledì 13 aprile che avrebbe giocato la sua ultima stagione quest’anno, prima di chiudere finalmente i suoi punti a 36. anni.

Lo specialista dei 200 e 400 metri, sette volte campione olimpico, ha postato su Instagram:

Quando ero piccola, venivo soprannominata “cosce di pollo”. Mai, nei miei sogni più sfrenati, avrei potuto immaginare una carriera del genere. Sono così grato per questo sport che ha cambiato la mia vita. Ho dato tutto quello che avevo per la gara e per la prima volta non sono sicuro di avere qualcosa da dare.

“Voglio salutarvi e ringraziarvi per questo sport e per le persone che mi hanno formato, nell’unico modo che conosco: con un ultimo round”ha proseguito l’atleta, tredici volte campione del mondo.

Atleta femminile più decorata nella storia olimpica

Allyson Felix, che ha vinto le Olimpiadi di Tokyo nel 2021, il suo 10e e 11e Le medagliate olimpiche (oro a 4 × 400 m e bronzo a 400 m), che diventano l’atleta femminile con il maggior numero di presenze sul podio, devono partecipare alla Penn Relays il 30 aprile per correre lì un 300 m.

Ma il suo obiettivo sembra essere concentrato sui Campionati mondiali di atletica leggera che si terranno a Eugene, in Oregon, a luglio, con le qualificazioni statunitensi per la tappa imposta che si terranno nello stesso posto alla fine di giugno.

Felix è l’atleta femminile più decorata nella storia delle Olimpiadi, con undici medaglie all-metal, la prima ai Giochi di Atene del 2004. È anche l’atleta più affascinata di ogni genere al Campionato del Mondo, 18 in totale, di cui sette in eventi individuali e 11 in staffetta.

fervente difensore dei diritti delle madri

La sua ultima grande competizione risale all’estate del 2021 alle Olimpiadi di Tokyo, tre anni dopo la nascita della figlia Camryn nel 2018, che ha richiesto un taglio cesareo, dopo appena trentadue settimane di gravidanza.

La sua situazione da allora l’ha spinta a diventare una convinta sostenitrice dei diritti delle madri lavoratrici, dopo aver rotto il suo contratto con il suo fornitore di abbigliamento Nike nel 2019, che le ha tagliato i benefici durante la gravidanza.

Leggi anche Articolo riservato ai nostri iscritti Sportiva e mamma di alto livello: uno status e dei diritti ancora da conquistare

“Questa stagione correrò per le donne. Correrò per un futuro migliore per mia figlia. correrò per te”assicurò Felice. “Questa stagione non è una questione di tempo, ma di gioia. Se mi vedete in pista quest’anno, spero di condividere con voi un momento, un ricordo e la mia gratitudine”.ha concluso.

Le Monde e AFP

L’Ucraina afferma di aver sventato l’attacco informatico russo alla sua rete elettrica

Brooklyn Beckham e Nicola Peltz: questi due splendidi dettagli nascosti nell’abito Valentino della sposa