in

L’avvocato di Hamraoui invia una lettera al PSG per denunciare il trattamento subito dai suoi compagni di squadra

Secondo L’Equipe, l’avvocato di Kheira Hamraoui ha inviato una lettera al PSG denunciando il trattamento riservato alla giocatrice da alcuni suoi compagni di squadra pochi mesi dopo il misterioso attacco di cui è stata vittima.

C’è un’atmosfera divertente all’interno della squadra femminile del PSG. Kheira Hamraoui, che torna alle competizioni il 23 gennaio dopo essere stata vittima di un misterioso attentato il 4 novembre, sta attraversando un certo disagio. È stato oggetto di una certa animosità da parte dei tifosi, in particolare durante la partita di campionato contro il Montpellier (0-0), l’11 marzo. È anche in contrasto con diversi giocatori del gruppo, vicini ad Aminata Diallo, che in questo caso è stata posta in custodia cautelare per 24 ore prima di essere rilasciata senza che le venissero mosse accuse a suo carico.

Quest’ultima, che non è stata trattenuta negli ultimi rally della squadra francese, aveva ricevuto il supporto molto notevole di Marie-Antoinette Katoto e Kadidiatou Diani, che avevano festeggiato un gol in suo onore contro l’Olanda. Katoto, Diani e Diallo sono anche compagni di squadra del PSG, dove adotterebbero un atteggiamento vicino alle “molestie morali” nei confronti di Kheira Hamraoui.

Lo denuncia il suo avvocato, Me Said Harir, in una lettera al club. Secondo Il gruppo, il consiglio ha inviato la lettera all’ufficio risorse umane e al direttore degli affari legali. Risale nel dettaglio un “certo numero di fatti che incidono gravemente sulla salute psicologica di una/e cliente/e nell’ambito della sua pratica professionale”. Si concentra anche sui tre compagni di squadra di Hamraoui.

Diallo, Diani e Katoto accusati di “provocare, minacciare, insultare e intimidire” Hamraoui

Secondo Me Harir, questo trio “ha provocato, minacciato, insultato e intimidito” il suo cliente. Madame Hamraoui è stata vittima di ripetute azioni di molestie morali da parte di Mesdames Diallo, Diani e Katoto. “Questo comportamento ha l’effetto di deteriorare le condizioni di lavoro della mia cliente, minando i suoi diritti e la sua dignità, alterando la sua salute mentale e mettendo in pericolo il suo futuro professionale”, continua.

L’avvocato di Kheira Hamraoui si rammarica del silenzio del club su queste azioni e chiede misure del PSG per “porre fine ai problemi a cui è sottoposta al fine di mantenere la sua salute mentale e fisica”.

il tono sale in TPMP (VIDEO)

“In The Eyes of Tammy Faye” abbagliato dalla sua ricerca della perfezione