in

LIGUE 1 – Monaco e Tchouaméni, “spensierati”, rilanciati in rotta verso la Champions

Il Monaco non ha esitato a lungo. In questa partita contro il Rennes che ha pesato molto nello sprint finale per i posti europei, l’ASM si è portata subito in vantaggio ma è rimasta serena, solida. Come un sasso, come un sasso, i monegaschi pareggiano e poi si lanciano con un’efficienza inquietante (quattro tiri in porta, tre gol) in area bretone.

Dal 3′ Tait Rohazon scuote Park e ricorda quanto siano pericolosi i bretoni nel primo quarto grazie a una proiezione in area di rigore ea un colpo di testa su cross di Traoré. Nove minuti, una chiamata profonda e un passaggio di Golovin, ecco cosa ci voleva Vanderson per rispondere. Perché così veloce? Aurélien Tchouaméni sembrava avere la risposta, al microfono di Prime Video: “Siamo un gruppo abbastanza spensierato, confidava il neo-internazionale. (…) L’allenatore fa un lavoro straordinario, ci porta tanta pace.

Concorso 1

Monaco, il colpo durissimo

7 ORE FA

Così sereni, questi monegaschi, che si srotolavano in silenzio. Ben Yedder, lanciato da Volland e aiutato dall’apatia del cardine del Rennes, poi Boadu servito da Vanderson ha portato una ventata di freschezza al Rennes nella ripresa. È interessante notare che il terzo gol è arrivato ancora una volta da un sostituto. L’occasione per Tchouaméni di sottolineare l’importanza degli uomini in panchina: “Quello che conta per noi è che siamo un vero gruppo, non undici giocatori. Siamo una delle squadre con i migliori sostituti, lo abbiamo visto anche oggi con un gol di Myron (Boadu)”

Non ci concentriamo sulla Champions League

I Rossoneri potrebbero aver trovato colore a fine partita e aver abbassato il punteggio grazie a un rigore di Terrier, mai più di così abbiamo preoccupato Monaco. E questo dalla loro equalizzazione. Una grande prestazione per la quale la doppia centrale Tchouaméni-Fofana non è estranea. †Al momento stiamo bene con Youssouf, ha analizzato Tchouaméni. È tornato al top della forma e questo ci aiuta molto come squadra. Puoi vedere che il nostro gioco sta funzionando davvero bene”.

“È concepibile andare al Mondiale senza Giroud ma con Ben Yedder e Nkunku?”

Philippe Clément, il loro formatore, è andato ancora oltre sul caso Fofana: “Youssouf può ancora crescere molto. Sta già facendo grandi cose, ma il potenziale c’è per crescere”.† La prossima stagione di nuovo sotto il suo comando? Sembra di sì, perché Clément sta già pianificando. †Non siamo al massimo, ha assicurato il belga. Sono sicuro che continueremo a crescere. Sicuramente la prossima stagione dopo una preparazione congiunta

Tuttavia, questo dovrebbe essere pronto prima della prossima stagione, e in un ottimo modo se il Monaco vuole sognare la Champions League. †Ma non ci concentriamo su questo, assicura Tchouaméni. Prima della partita contro il Rennes non si parlava mai di Champions League. Vogliamo guardare partita per partitaUn modo come un altro per alleggerire il risultato. Ma il giovane internazionale non farà credere a nessuno che il suo popolo non abbia voglia di provare a brillare sui più bei palcoscenici europei.

Concorso 1

Terrier, progresso delicato, notevole esplosione

IERI ALLE 22:10

Concorso 1

Il Rennes è più che mai un candidato

04/09/2022 alle 16:58

3 milioni di euro tedeschi che hanno fatto vergognare il Barca

Haaland, Aubameyang, Adeyemi, Matic: le 8 info sulla finestra di mercato che ti sei perso venerdì