in

MotoGP 2023: Fabio Quartararo decide entro il 21 giugno

Fabio Quartararo ha appena fissato per la prima volta una scadenza chiara riguardo alla decisione che prenderà per il resto della sua carriera in MotoGP. Dopo il 2022 o sarà ancora in Yamaha o difenderà un altro caso, ma quello che è certo ora è che nel giorno della festa della musica si sarà detta messa. E se ascolti il ​​campione del mondo francese, il marchio Iwata non è più favorito di qualsiasi altro marchio. Ma il francese è calmo, perché sa di essere in buone mani con il suo manager Eric Mahé…

Fabio Quartararo aveva ricevuto un ricevimento sulla nave in onore di quanto segue Gran Premio di Francia† Sa che su certe tracce lotta con a Yamaha remando in linea retta e non è molto promettente per un futuro di metà stagione da decidere. Il campione del mondo ha alzato un angolo del velo perché non è il tipo da condurre in barca e ha fissato questa scadenza:” il mio futuro sarà deciso, credo, prima dell’estate

In ultima istanza rimarrebbero quindi Portogallo, Spagna, Le Mans, Mugello, Catalogna e Sachsenring a Yamaha convinto che la M1 rimanga la scelta giusta per una brillante carriera. Perché Fabio Quartararo ha già indicato, vuole un percorso verso Rossi e Marc Marquez† Sente di avere le capacità e di aver bisogno del motore per questo. Tuttavia, ecco come il tricolore analizza la sua attuale M1: ” c’è stato un tempo in cui il telaio Yamaha era superiore ad altri marchi. utenze, il telaio Yamaha non è superiore ad altri marchi, ma nel motore siamo davvero inferiori

Il che porta a questa conseguenza: ora possiamo dire che ci sono i circuiti Yamaha perché sono necessariamente i circuiti con il minor numero di rettilinei. Ecco perché dobbiamo essere concentrati, non pensare troppo a questa moto e pensare solo a segnare più punti possibili quando sappiamo di avere buone possibilità. Regolarità, penso che abbiamo quelli. Purtroppo, se siamo coerenti, non è per le buone posizioni. Vedremo qual è la nostra posizione in Europa, ma almeno credo che siamo riusciti a fare un buon lavoro, anche se purtroppo è abbiamo preso posizioni che non mi piacciono per niente† Comunque è più che raggiungere l’Europa, è raggiungere circuiti dove ci sono meno rettilinei e dove riusciamo a competere con gli altri che mi aspetto

Fabio Quartararo: Spero che possiamo fare progressi perché la differenza è enorme e non è facile

Aggiunge commenti individuati MotosanoSpero che possiamo fare progressi perché la differenza è enorme e non è facile. Se ci vai da solo e puoi impostare il tuo ritmo, è più o meno fattibile. Ma una volta che sei in una band, è qualcosa che non puoi fare. Abbiamo uno stile di guida molto speciale e non possiamo mantenere lo stesso stile di guida sia in gruppo che da soli.† Questa è la difficoltà che abbiamo attualmente, oltre alla velocità massima

E ha un solo scopo: per ora l’obiettivo è cercare di fare il meglio che possiamo. Sappiamo che ci manca la velocità, ma nell’ultima gara sono riuscito a risolverla nei primi giri. Sapevo che il motore non ci avrebbe aiutato, purtroppo† Ma finora è vero che siamo stati solo su piste con molti rettilinei, a parte l’Indonesia, dove abbiamo preso la pole sull’asciutto e abbiamo avuto il passo per vincere.

Questo per quanto riguarda la situazione che forgerà la grande decisione a venire…” So bene che il mio rappresentante ha avuto interviste. Ne porto uno con lui quando sente che ho davvero bisogno di decidere il futuro ha commentato Fabio a proposito del lavoro dietro le quinte di Eric Mahé† † Non ho idea di quando sarà deciso, ma so di essere in buone mani† So che il mio agente si sta prendendo cura del mio futuro e ora tutto ciò che ho in mente è di dare il massimo in questa stagione. Quanto presto sarà determinato il mio futuro, non lo so. Penso che sarà per l’estate “. Questo sarà annotato sul calendario.

fabio quartararo, motogp

Nuova BMW X7 (2022): la sette posti ottiene un restyling a metà carriera

Zelda: il sequel di Breath of The Wild girerà sull’attuale Nintendo Switch? Gli analisti ne dubitano