in

MotoGP Austin J3: Darryn Binder (Yamaha/22) ha effettuato un pit stop

Darryn Binder cominciava a pensare che la MotoGP non fosse poi così terribile dopo i suoi primi due Gran Premi nella categoria, finalmente abbastanza riusciti, essendo Qatar e Indonesia. Ma l’Argentina, con il suo estenuante formato di due giorni a causa di problemi logistici, e soprattutto quell’estenuante incontro ad Austin, lo ha riportato alla dura realtà. E quando c’è un problema oltre ai problemi tecnici, diventa molto complicato…

Darryn Raccoglitore finito 22esimo e ultimo figlio Gran Premio d’America e 1’42 dal vincitore Enea Bastianini† Un baratro senza fondo spiegato da un problema tecnico sulla Yamaha RNF del sudafricano che svela così il suo calvario texano: è stato un weekend molto difficile per meHo fatto degli errori, sono caduto molto e ho avuto dei problemi disse il più giovane di Brad Legante† † Sapevo che la gara sarebbe stata molto dura e calda. Ho avuto un grande momento alla curva 4 quando sono andato troppo veloce in curva. Dopo di che sono stato in grado di lottare per tornare e ottenere buoni tempi sul giro. Purtroppo il grip è sceso e ho guidato Remy e ‘Diggia’

il pilota di 24 anni poi ha spiegato la sua preoccupazione: Purtroppo abbiamo avuto un problema tecnico e Ho perso potenza a causa di un sensore che non funzionava correttamente† Sono andato ai box ma quando sono arrivato davanti alla mia squadra ho notato che il motore era di nuovo acceso “, ha sottolineato il membro del team diAndrea Dovizioso† † Ho quindi parlato brevemente con i miei meccanici e ho detto loro che il problema sembrava essere scomparso, quindi ho concluso la gara

Darryn Binder in Texas nel team WithU-RNF Yamaha

Darryn Legante: ” credo in me stesso

Ho potuto acquisire molta esperienza ed è stata di gran lunga la pista più difficile che abbia mai guidato. Sono contento di aver raggiunto il traguardo. Può solo rendermi più forte per la prossima gara. Sono stato in grado di fare buoni progressi e sono sicuro che raggiungerò presto i ragazzi in zona punti lui analizza.

Come raccoglitore vede dei progressi dopo essere passato dalla classe Moto3 alla classe MotoGP? † Dopo le prime gare le aspettative sono cresciute. Dopo due belle gare in Qatar e Mandalika mi aspettavo di continuare così “, ha ammesso. ” Ma ho avuto problemi e l’Argentina è stato un weekend strano con solo sabato e domenica e il livello di grip in gara. Austin è così cool, qualcosa di completamente diverso

Credo in me stesso e sono sicuro che possiamo fare progressi in ogni situazioneNon appena torneremo sulle normali piste in Europa, a Jerez, dove ho già guidato la mia moto, dovremmo essere in grado di fare il passo successivo ” finito Darryn Raccoglitoresecondo in campionato nella classifica esordienti, appena dietro Bezzecchi precedendolo di una sola unità. Ma nella stessa classifica generale provvisoria è davanti al suo illustre compagno di squadra Andrea Dovizioso quattro lunghezze…

Darryn Raccoglitore

Risultati del Gran Premio delle Americhe MotoGP al Circuit of the Americas di Austin:

Classifica: MotoGP.com

Tolosa: la guerra può mettere in discussione la 3a linea della metropolitana?

I giovani non vedono molto interesse per il metaverso