in

MotoGP – Fabio Quartararo (Yamaha), Honda chiaramente viziata

il tempo è tutto† In un mercato dove molti piloti si immaginavano altrove senza sapere bene dove, e dove i costruttori pensavano di attirare Fabio Quartararo senza sapere bene come, il francese vedeva diminuire le sue possibilità di esfiltrazione. Insoddisfatto della prestazione della sua Yamaha in tre dei primi quattro round della stagione, non molto eccitato per il resto, il campione del mondo in carica dovrà scegliere nonostante l’inizio del tour europeo. Leggermente più veloce del previsto. Con meno scelte rispetto a prima.

Stagione 2022

Speranze per il GP degli Stati Uniti? Marquez torna in pista in Catalogna

04/05/2022 alle 14:29

Poche settimane fa, El Diablo aveva ancora “2.5“proposte – secondo le cifre del suo agente Eric Mahé – sul tavolo. In altre parole, sotto Honda, Ducati e Suzuki, due case avevano mostrato un interesse più concreto rispetto alla terza, Aprilia aveva già reclutato il suo “Top Gun” ( Maverick Viñales) e KTM hanno già tutto ciò di cui hanno bisogno.L’inizio della stagione avrebbe dovuto permettere a de Niçois di valutare i pro e i contro di ciascuna di queste tre opzioni e, soprattutto, ha abbassato le vele.

Ducati e Suzuki hanno chiuso la porta

Da Doha ad Austin, da Mandalika a Termas de Rio Hondo, le performance di Quartararo non hanno in alcun modo messo in discussione le sue qualità e il suo talento. Ma le circostanze hanno fatto sì che altri piloti si dimostrassero, costringendo alcune squadre a concentrarsi. Enea Bastianini, leader della Coppa del Mondo con una macchina collaudata, e Jorge Martin, grande in qualifica, ha dato idee alla Ducati. Questo, mentre Jack Miller e Francesco Bagnaia, i due titolari della squadra ufficiale, hanno mancato l’inizio dell’esercizio.

Con buona pace di Fabio [Quartararo] e Giovanni [Mir]† invece andiamo per un pilota già con Ducati. èha detto Paolo Ciabatti, direttore sportivo della società italiana, nei commenti dei nostri colleghi di Francia occidentaleAbbiamo molti piloti molto giovani che sono già molto veloci. Non vale la pena cercare altrove. Preferiamo quindi scegliere tra i piloti che sono già in Ducati quest’anno

Alla Suzuki, Alex Rins è costantemente in movimento e in corsa per il titolo, davanti al compagno di squadra Joan Mir, campione del mondo nel 2020. Anche lì la prova non ce n’è più. †Fabio è Fabio!sorrise Livio Suppo, nuovo boss della squadra, con Canale+Ha avuto una stagione incredibile l’anno scorso, è l’unico pilota Yamaha molto forte. Ovviamente è un campione del mondo, ma onestamente penso che Alex e Joan siano allo stesso livello

Quartararo con Marquez al posto del dopo?

Rimane un’opzione, la Honda, dove l’idea di assicurarsi la successione di Marc Marquez può cedere il passo una possibile convivenza† L’apparizione del sei volte campione del mondo in Texas ha riacceso le speranze di un ritorno ai massimi livelli. Il suo compagno di squadra Pol Espargaro, il cui contratto scade a fine anno, potrebbe quindi dover cedere il volante ai francesi… per i quali questa possibilità non è più un tabù. †ho bisogno di pensarcise avesse risposto su questo argomento a uno dei nostri colleghi da sport aereiIl mio futuro non è ancora determinato. È una decisione che richiede tempo, ma è qualcosa a cui pensare

Marc Marquez (Honda) davanti a Fabio Quartararo (Yamaha) durante il Gran Premio delle Americhe, 10 aprile 2022

Credito: Getty Images

Alla Honda El Diablo potrebbe riportare sotto i riflettori la scuderia più prestigiosa del mondo, far parte di un nuovo “Dream Team”, avere più risorse tecniche e aumentare il confronto con Valentino Rossi. Le motivazioni sarebbero molte. Le sfide sarebbero grandi.

Stagione 2022

Marquez soffre ancora una volta di doppia visione, continuazione della sua stagione in sospeso

22-03-2022 Alle 10:13

Stagione 2022

Deluso dalla mancanza di potenza della sua Yamaha, Quartararo sta pensando di partire

14/02/2022 Alle 23:20

Perché sarà impossibile per te effettuare determinati bonifici questo fine settimana di Pasqua

Il festival Vieilles Charrues festeggia i suoi 30 anni al Bon Marché di Parigi, con 7 concerti gratuiti