in

MotoGP Jorge Lorenzo: “È psicologicamente difficile per Fabio Quartararo, ma per lui non vedo opzioni migliori della Yamaha”

Jorge Lorenzo ha iniziato la sua carriera nel motorsport unendosi al gruppo tumultuoso di una coupé Porsche. Ma resta in contatto con la MotoGP come commentatore per i media Dazn. Ad esempio, ha valutato la situazione di mercato per alcuni casi specifici, tra cui quello di Fabio Quartararo, che arriva nel momento sbagliato della storia di un marchio Yamaha che, invece, ha un disperato bisogno di lui…

Jorge Lorenzo considerato i casi di Ducati e giorgio martinma anche sulla coppia Fabio Quartararo Yamaha in un contesto segnato dalle scelte strategiche da prendere in vista del 2023 e oltre, in una carriera in MotoGP. Anche Por Fuera parte con un pilota che gli sta vicino giorgio martindi cui riconosce la perdita di velocità di fronte a a Enea Bastianini in stato di grazia dopo i primi quattro Gran Premi della stagione 2022: Spero per Jorge Martín che ha già firmato con il team ufficiale Ducati, altrimenti per lui sarà difficile lui continua super7moto

Si sviluppa: ” ora Bastianini guida in modo strepitoso, nessun errore, due vittorie, leader di campionato… Ma per me Martín è già nella squadra ufficiale. L’hanno già firmato† Forse mi sbaglio e il lavoro è ancora in palio. Ma in caso contrario, sarà difficile per Martin

Jorge Lorenzo

Jorge Lorenzo: si dice che vada alla Honda, ma è una moto molto difficile

Quindi passa a un altro marchio che gli sta a cuore: Yamaha† Questo ci porta a Fabio Quartararo è difficile perché Yamaha ha perso la strada o si è evoluta meno di altri marchi. Questo è uno dei momenti peggiori degli ultimi 20 anni per loroo 17, da prima dell’arrivo di Valentino si rammarica del cinque volte campione del mondo.

Fabio guida alla grande, spinge la moto al limite e non gli basta nemmeno per salire sul podio. È psicologicamente difficile per lui, ma non vedo opzioni migliori di quella. Una convinzione che afferma: dicono che può andare alla Honda, ma è una moto molto difficile. È molto abituato ad essere bravo, in curva e la Honda che si guida al contrario† E con la Ducati sembra non esserci spazio, che per me è la moto migliore in questo momento. Non è una situazione ideale per lui, ma in termini di guida e tecnica è ad un livello molto vicino a quello di Marc Marquez Si ricorderà che il campione del mondo in carica dichiarò che avrebbe tagliato il nodo gordiano per questa estate

Jorge Lorenzo

“C’è un mondo di differenza tra Tolosa e il resto della top 5”

“Me ne vado…”: Kristofer (Non dimenticare il testo) scoppia in lacrime e spiega: