in

MotoGP Portogallo: Saranno in 25 al via come a Jerez a meno che…

Dopo aver completato i primi quattro round all’estero, il Campionato del Mondo MotoGP approda all’Autódromo Internacional do Algarve, vicino a Portimão, per il Gran Premio del Portogallo.

Al terzo posto assoluto, a soli 11 punti dal leader, Aleix Espargarò simboleggia i progressi fatti da Aprilia questo inverno, nonché il 3° tempo in gara ottenuto da Maverick Vinales all’ultimo Gran Premio, in Texas.

L’azienda di Noale deve questa ripresa in gran parte alle concessioni concesse dal regolamento dal 2013: nove motori invece di sette per farcela durante la stagione, possibilità di svilupparli durante la stagione, possibilità di utilizzare i propri piloti affermati per i test. e ottieni sei caratteri jolly.

Aprilia, l’ultima Casa a beneficiare delle concessioni, non intende rallentare gli sforzi per continuare il suo circolo virtuoso sfruttando quest’ultimo punto del primo Gran Premio d’Europa per allineare il collaudatore. Lorenzo Savadori a Portimao e Jerez. Ha gareggiato in 10 Gran Premi l’anno scorso prima di essere sostituito da Maverick Vinalesma ancora nessuno quest’anno.

Lorenzo Savadori:È passato un po’ di tempo dall’ultima volta che ho partecipato a una gara e non vedo l’ora che arrivi venerdì! Abbiamo già fatto dei test con la nuova moto, ma sono entusiasta di provarla con i piloti ufficiali. I nostri jolly sono specificamente mirati a continuare lo sviluppo della RS-GP, così come i test privati, ed è ciò per cui continueremo a lottare a Portimão e Jerez.

L’obiettivo non sarà quindi un buon risultato di gara, quanto piuttosto l’analisi del comportamento di alcune evoluzioni della RS-GP in condizioni di gara a metà gruppo.
Inoltre, un ottimo risultato questo fine settimana potrebbe addirittura mettere a repentaglio questo programma, poiché le concessioni concordano su un biennio scorrevole: Aleix Espargarò dopo un terzo posto a Silverstone lo scorso anno (1 punto) e una vittoria in Argentina quest’anno (3 punti), la fatidica barra dei 6 punti e la perdita di concessioni che ne deriverebbero potrebbero essere raggiunti con una nuova vittoria o un secondo posto in un’Aprilia in Portogallo.

Ma per KTM la perdita delle concessioni sarebbe quindi senza dubbio considerata una buona notizia, in quanto rappresentativa di un alto livello di prestazioni. Almeno inizialmente.

Bernard Arnault si astiene dal parlare pubblicamente per il secondo turno

Successione Di Maria, è arrangiata per Christopher Nkunku