in

Nel bel mezzo della guerra in Ucraina, la Russia ufficializza la sua candidatura per ospitare Euro 2028

Mentre stavamo pensando alla candidatura congiunta di Inghilterra e Irlanda come unica candidata a ospitare Euro 2028, la Federcalcio russa (RFU) ha annunciato mercoledì 23 marzo di volersi candidare, così come la Turchia.

Informazioni rivelate dai media russi Espresso sportivo che per primo ha citato Sergey Anokhin, un membro del comitato esecutivo della Federcalcio russa. Un approccio che potrebbe sorprendere, visto che i club e le nazionali russe sono stati banditi da tutte le competizioni internazionali.

Il quotidiano ha poi spiegato di essere stato confermato da Alexander Dyukov, presidente della RFU, che ha ufficializzato la notizia sul proprio sito web. La Russia ha quindi presentato una dichiarazione di interesse per ospitare la competizione continentale nel 2028, e lo farà per l’edizione 2032. In quanto organizzatrice della Coppa del Mondo 2018, la Federazione ritiene di avere le infrastrutture e l’esperienza necessarie per accogliere importanti eventi.

I candidati avevano tempo fino a mercoledì per dichiarare la loro volontà di organizzare questo evento. Finora era stata presentata solo la candidatura congiunta di Inghilterra e Irlanda. La Federazione turca ha anche annunciato mercoledì di aver preso provvedimenti per organizzare questo torneo. La UEFA ha formalizzato le dichiarazioni di interessi russa, turca e britannica per il 2028 e quella italiana per il 2032 tramite un comunicato stampa a fine pomeriggio.

Prossimo passo, il 30 marzo, con la consegna a queste federazioni dei requisiti relativi alle loro richieste. I candidati saranno quindi formalizzati e annunciati il ​​5 aprile, prima che inizi una fase di preparazione del dossier di un anno. Gli organizzatori di entrambe le competizioni saranno annunciati a settembre 2023.

Christine Lagarde considera le criptovalute una “minaccia” nel contesto russo

Risultati Loto FDJ mercoledì prossimo 23 marzo 2022: estrazione online (gratuita)