in

Olympique Lyonnais Risposta in contanti alle offerte di acquisto

L’Olympique Lyonnais è a una svolta. Il 9 marzo abbiamo appreso che due principali azionisti del club, Pathé e IDG Capital (19,36% e 19,85% delle azioni), volevano vendere le loro azioni. Avevano incaricato la banca di investimento Raine per questo, come hanno spiegato in un comunicato stampa.

Cosa viene dopo questo annuncio

Due partner vogliono OL. lasciare andare

“Pathé e IDG Capital hanno ricevuto manifestazioni di interesse da parte degli investitori e favoriranno le parti disposte a collaborare con l’attuale management per continuare a sviluppare la visione del club e costruire sull’eredità dell’Olympique.OL ha rapidamente rassicurato Groupe sulla sua situazione finanziaria

Poche settimane dopo, prende il via il piano per riacquistare le azioni dei due azionisti. Ieri il quotidiano specializzato in economia, Bloombergrivelò che il club presieduto da Jean-Michel Aulas sarebbe stato oggetto di numerose offerte† Sei, per l’esattezza. Questi proverrebbero da investitori europei e americani. Dopo il trambusto causato da questa notizia, OL Groupe ha deciso di rispondere venerdì mattina tramite un comunicato stampa.

Les Gones rispondono

“A seguito delle informazioni pubblicate oggi dai media, OL Groupe ricorda che Pathé e IDG Capital hanno informato il mercato attraverso un comunicato stampa dell’8 marzo 2022 di aver deciso di coinvolgere la banca Raine per sostenere le loro opzioni strategiche nel rispetto dei rispettivi interessi in OL Groupe, e di aver ricevuto manifestazioni di interesse da parte degli investitori”, possiamo leggere.

“In tale contesto, come indicato nel comunicato stampa OL Groupe del 9 marzo 2022, la società conferma che continuerà a portare avanti i propri progetti di sviluppo nel quadro delle linee guida definite dal Consiglio di Amministrazione per tendere all’allineamento, in quanto per quanto possibile, il progetto di rafforzamento della sua struttura finanziaria annunciato il 15 febbraio 2022, con le ambizioni di Pathé e IDG Capital. Questi lavori e operazioni di OL Groupe, realizzati sotto la guida di Jean-Michel Aulas, fanno parte di un logiche di continuità e sostenibilità della gestione.

Il piano per riacquistare azioni sta progredendo, ma…

OL ha poi aggiunto: “OL Groupe conferma di essere consapevole del fatto che gli investitori hanno espresso il loro interesse per un’operazione che consentirà a Pathé e IDG Capital di ritirarsi dal round di finanziamento. Alcuni di loro hanno anche manifestato interesse a partecipare al rafforzamento della struttura finanziaria della società. La direzione generale di OL Groupe si sta mobilitando per garantire che questo processo si svolga nelle migliori condizioni possibili per la società e tutti i suoi azionisti, compresi gli azionisti di minoranza. Tuttavia, come evidenziato nella trasmissione odierna di Bloomberg, ripresa in particolare dal sito web Boursier.com, non vi è alcuna garanzia che i lavori in corso porteranno a un’operazione.

Infine, il club ha concluso: “Ricordiamo che il capitale sociale di OL Groupe è attualmente composto da 58.898.591 azioni e in data 1 agosto 2013 sono state emesse obbligazioni di tipo Osranes (obbligazioni rimborsabili in azioni nuove o esistenti), il cui numero attualmente in circolazione è 996.264 che possono dare salire fino alla scadenza del 1° luglio 2023 creando n. 90.992.776 azioni”. Con l’accelerazione del processo di riacquisto di azioni di Pathé e del capitale di IDG, non va dimenticato che Jean-Michel Aulas prevede di mantenere il 28% della società. OL entrerà presto in una nuova era.

l’aumento dei prezzi colpisce anche i ristoranti

SNCF: alla stazione di Tolosa-Matabiau, quando la destinazione “Rodez” è scomparsa…