in

Potenza, sorpassi… Quartararo manda un messaggio a Yamaha – GP Inside

Grip o potenza dietro: cosa manca alla Yamaha? Per Fabio Quartararo la scelta è stata presa in fretta e riguarda il motore. A Portimao, il francese ha descritto accuratamente i problemi che dovrà affrontare quest’anno. E ciò che gli viene promesso per il futuro “non ha niente di speciale che motivi”.

In loco a Portimo

Fabio Quartararo ha concluso la prima giornata del Gran Premio del Portogallo al 20° posto, dopo un venerdì in cui pioggia e vento hanno ostacolato i piloti fino alla fine. Un po’ di tatto con il posteriore e la mancanza di grip vissuta dai piloti Yamaha le hanno impedito di essere competitivo. “Non è che non mi sentissi bene, ma qualcosa mi mancava”ha riassunto durante la conferenza stampa, a cui ha partecipato GP-Inside.

Se è tra questi ultimi, il francese pensa di essere meno lontano dal gruppo giusto di quanto suggeriscano le classifiche. “La posizione è brutta, ma non la mia sensazione. † E i progressi di un altro pilota Yamaha, Andrea Dovizioso, terzo nelle seconde prove libere, gli hanno mostrato la strada. “Ho scoperto di aver perso 7 decimi in tre curve. Queste sono curve dove mi metto troppo al limite e perdo tempo. Essendo di più morbido e pensando alle svolte in uscita, posso risparmiare tempo. †

Se alla Yamaha manca potenza, questo elemento viene difficilmente preso in considerazione su pista bagnata, perché le velocità raggiunte sono inferiori. In queste condizioni la presa è la più importante. Tuttavia, la carenza di potenza della M1 è diventata il fulcro del debriefing di Fabio Quartararo questo venerdì. In altre parole, aveva un messaggio da trasmettere.

Il francese è su una linea diversa rispetto ad Andrea Dovizioso, che ha bisogno soprattutto di grip nella parte posteriore. “Penso di aver imparato molto dalla moto l’anno scorso e l’aderenza al posteriore non è un nostro problema”lui inizia. “Se chiediamo a ogni pilota di cosa ha bisogno, è grip, perché con più grip si va più veloci. Però ho esperienza sulla Yamaha e quello che manca non è il grip, ma chiaramente la potenza. Se qualcuno mi fa la domanda venti volte, risponderò venti volte. †

E per continuare con l’ultima gara fino ad oggi, negli Stati Uniti, dove è arrivato settimo: “Ad Austin abbiamo perso mezzo secondo sul rettilineo. Se lo togliamo dal nostro tempo, lotteremo per il podio. Loro (Yamaha) devono essere più aggressivi per apportare modifiche più grandi e non nell’aderenza al posteriore, ma nella potenza.lui chiede.

Commentando le conseguenze di questa carenza, Fabio Quartararo continua: “In Argentina avevo solo un buon ritmo per lottare per il podio, ma appena vengo superato e dietro mi perdo. (…) Una volta sorpassati in gara è finita, anche se sei dietro a qualcuno che è più lento non puoi sorpassarlo. Il mio problema è con Yamaha da diversi anni, ma devono trovare (una soluzione). †

Dato che la Yamaha vuole mantenere Fabio Quartararo nei suoi ranghi, puoi immaginare che gli vengano fatte promesse su ciò che verrà portato nel 2023. A quanto pare non è così. “Niente di speciale che mi motiva, risponde a GP-Inside, ma mi piacerebbe vederne i risultati. Devi fare un passo avanti. Non vedo molte opzioni per quest’anno. Non so per il prossimo anno. Vedremo come andrà, ma è dura e spero davvero che siano motivati ​​a fare qualcosa di buono. †

I km/h che sbaglia in fondo al rettilineo avevano già rovinato il suo Gran Premio dell’Algarve, a Portimao, lo scorso novembre. Cinque mesi dopo, si teme che lo stesso scenario si ripeta questa domenica. E non sarà un classico della stagione 2022, almeno non sui circuiti dove la potenza sarà fondamentale. Dopodiché ? La risposta che Yamaha dà a questa domanda potrebbe dipendere dal futuro di El Diablo con i Blues.

GP-Inside non esisterebbe senza i suoi abbonati. Articoli completi, versione senza pubblicità, corrispondenza ad ogni GP […] Sostieni il nostro lavoro per soli 2€/mese, iscriviti e vivi la stagione 2022 nel cuore della MotoGP! diventare premium

La Yamaha non è da nessuna parte senza Quartararo

” alt=””/>


A Solid Gold Talent con Nicolas Cage è il miglior film della settimana? – Notizie cinematografiche

Mask Singer: quali celebrità sono state smascherate il 22 aprile?