in

Rassegna stampa PSG: Leonardo, Pochettino, Angers, titolo…

Visto e letto sul PSG nel pressione esadecimale questo mercoledì 20 aprile 2022. I risultati contrastanti di Leonardo, il futuro molto incerto di Leonardo, l’incontro contro l’Angers, il possibile decimo scudetto…

il parigino messa a fuoco nel bilancio di Leonardocontestato dagli ultras che ne hanno chiesto le dimissioni, sarà la sua terza stagione consecutiva da direttore sportivo della PSG† Al suo ritorno, la missione di Leonardi era quella di costruire una squadra in grado di vincere la prima Champions League del club, così decise di separarsi da Thomas Tuchel per portare Mauricio Pochettino. Una decisione considerata “discutibile” vista la trafila del tecnico argentino. Dal punto di vista della finestra di mercato, il problema del centrocampo non è stato risolto. Proprio come le vendite, un settore che gli ex milanesi non padroneggiano. Se quest’ultimo riesce ad ampliare Mbappé, “ciò significherebbe un alleggerimento del tutto nuovo dei suoi equilibri”. Un’altra delle sue missioni è ridare fiducia ai suoi attori nelle grandi scadenze europee. Risultati contrastanti con almeno una finale e mezzo nelle due stagioni precedenti prima del singhiozzo di Madrid.

il PSG Angers si incontra questo mercoledì come parte del 32° giorno senza alcuni dei suoi titolari, tra cui Leo Messi, Presnel Kimpembe, Marco Verratti o Neymar Jr. La capitale del club vince il decimo scudetto della sua storia, ma a due condizioni. Il primo, una vittoria per il Paris Saint-Germain, e allo stesso modo l’FC Nantes ottiene almeno un pareggio allo Stade Vélodrome. Il paradosso sollevato il pariginoè che i Rouge & Bleu “potrebbero diventare campioni di Francia in qualsiasi momento, ma dove non va molto, dove le domande restano senza risposta e si accumulano mentre nessuno parla. Stasera, Mauricio Pochettino dovrebbe lanciare i giovani e gli understudy, tra cui Sergio Ramos e Angel Di Maria. Il quotidiano locale spiega che i due giocatori vogliono restare per un’altra stagione, mentre “i decisori parigini stanno già cercando una via d’uscita per loro. Giocheranno per il PSG, ma anche per mettersi in mostra e magari attirare l’attenzione dei reclutatori. †

Il gruppo si concentra sul “futuro molto incerto” di Maurizio Pochettino. Il quotidiano sportivo rivela che l’ex allenatore degli Spurs “ha impiegato solo poche settimane per valutare la vulnerabilità della banca parigina. Ed è tutt’altro che una coincidenza che abbia fatto trapelare diverse richieste la scorsa estate. “E quest’ultimo è certo, perché “salvo un’improbabile combinazione di circostanze, il futuro è scritto lontano da Parigi nel breve”, spiega L’Équipe. In una conferenza stampa, Mauricio Pochettino è stato molto chiaro nei confronti dei suoi dirigenti di sanno che dovranno pagare per le sue dimissioni. Ora vuole organizzare la sua uscita, come? Promuovendo i giovani del centro di formazione. “Arrivare con l’etichetta di talent maker, il tecnico di questo settore sarà deludente”, conclude il giornale.

Inoltre, a seguito della loro condotta dopo la sconfitta del PSG contro il Real Madrid in Champions League, la UEFA aveva aperto un “caso disciplinare” contro Leonardo e Nasser al-Khealïfi. Da quando… non è cambiato nulla. Il 30 marzo il dossier dei due vertici di Parigi non è stato preso in esame dal comitato disciplinare dell’autorità europea, né sarà all’ordine del giorno di quello che si svolgerà questo mercoledì e «non è nemmeno sicuro che sarà affrontato dal prossimo , il 19 maggio “come rivelato Il gruppo† I due parigini dovrebbero essere giudicati entro l’inizio della prossima stagione.

Fine coupon: perché questo provvedimento preoccupa le associazioni dei consumatori?

Riepilogo dell’intervista: Blizzard parla di Dragonflight, Zone, Dracthyr, Storia… – World of Warcraft