in

Red Bull conferma l’aggiornamento RB18 per Imola

Il gruppo Toro Rosso La Racing ha infine deciso di introdurre un aggiornamento “minore” per la sua monoposto in occasione del Gran Premio dell’Emilia-Romagna questo fine settimana, nonostante la Formula 1 stia disputando la prima gara sprint della stagione 2022 in Italia.

A causa del programma della gara sprint di sabato prossimo, i team avranno un solo turno di prove libere questo venerdì a Imola prima di prendere parte alle qualifiche pomeridiane (sessione che determinerà la griglia di partenza della gara sprint). In questo contesto, nessun team vuole introdurre nuove parti sulla propria monoposto perché semplicemente non avrebbe il tempo di testare queste nuove funzionalità durante le prove libere del venerdì mattina.

Tuttavia, il team Red Bull – che è significativamente dietro la Ferrari in campionato – non può stare fermo e ha quindi deciso di apportare alcune piccole modifiche alla sua vettura questo fine settimana a Imola, come conferma Helmut Marko.

“La Ferrari ha un pacchetto così complesso ma facile da configurare. Per noi, tutto deve essere applicato correttamente per poter competere. Ecco perché ci prendiamo il rischio di portare nuove parti con una sola sessione di test a disposizione. Vogliamo spingere al massimo e cogliere l’occasione invece di aspettare. Ferrari e Leclerc sono troppo forti per questo† † Marko ha detto ai media tedeschi a RTL.

L’austriaco ha anche confermato che questo aggiornamento “minore” della RB18 dovrebbe ridurre leggermente il peso della vettura, anche se Helmut Marko ritiene che ci vorranno ancora alcune settimane prima che la RB18 si avvicini al peso della Ferrari.

“Perdere peso in Formula 1 è un po’ come per le persone, non succede dall’oggi al domani. È un processo lungo perché c’è molto sovrappeso, almeno molto di più della Ferrari. Se riusciremo ad avvicinarci al livello della Ferrari a Barcellona (20-22 maggio), saremo felici. † sottolinea Marko e aggiunge che anche la Red Bull ha bisogno di lavorare sull’affidabilità dopo già tre ritiri in tre gare.

“Dobbiamo lavorare sull’affidabilità, i tre ritiri di Verstappen e Sergio Perez sono inaccettabili. † mentre spiegava che il motivo del ritiro di Verstappen nell’ultima gara in Australia era dovuto allo scoppio del tubo del carburante.

“Il motivo per smettere [de Verstappen à Melbourne] era un tubo di titanio rotto attraverso il quale fuoriusciva carburante. Una piccola crepa è tutto ciò che serve su queste linee ad alta pressione. †

Il team Red Bull Racing arriva a Imola per il quarto round della stagione 2022 come terza squadra nel Campionato Mondiale Costruttori, dieci punti dietro la Mercedes e 49 punti dietro la Ferrari.

“L’ho presa come tale”: Julie Gayet descrive in dettaglio la sua relazione con François Hollande

Victoria Mehault (Les Marseillais) devastata dalla chirurgia estetica: è caduta dall’alto e si arrende a cuore aperto