in

Thomas Tuchel brucia i suoi giocatori!

Cosa viene dopo questo annuncio

montagne russe. Il Chelsea ha girato tutti gli stati per dieci giorni. Il 12 aprile, gli inglesi hanno subito una grande delusione dopo l’eliminazione ai quarti di finale di Champions League contro il Real Madrid, nonostante la vittoria per 3-2 al ritorno allo stadio Santiago-Bernabéu. Poi i londinesi hanno ritrovato il sorriso domenica dopo il successo contro il Crystal Palace nelle semifinali di FA Cup (2-0). Speravano di sfruttare il loro slancio ieri sera in un caldo derby londinese contro l’Arsenal. Un appuntamento importante nella corsa all’Europa.

Tuchel sta male

Ma i Blues hanno perso 4-2 in casa contro i Gunners. Una sconfitta che non è affatto passata per Thomas Tuchel. In conferenza stampa il tecnico tedesco si è lasciato andare. “È stata una partita aperta e pazza nel primo tempo. Era 2-2 e siamo tornati due volte. Siamo partiti bene, ma abbiamo comunque regalato il primo gol, è impossibile farlo. Ma lo facciamo”† Successivamente, l’ex allenatore del Paris Saint-Germain ha aggiunto uno strato.

“Il numero di falli consecutivi nelle partite qui in casa è impossibile a questo livello. Non puoi vedere questo. È semplicemente impossibile, ma lo stiamo facendo ora e non puoi vincere partite di calcio come questa (…) Guarda il rigore… Non c’è nessuna tattica dietro. Abbiamo tre proiettili vaganti in dieci secondi. Allora commettiamo un errore dove non c’è nemmeno il minimo pericolo. Facciamo fallo su qualcuno, è un rigore e perdiamo sei minuti per pareggiare. Cosa c’è da analizzare? Non c’è niente da analizzare.

Il tedesco spara ai suoi giocatori

Riassemblato, Tuchel ha continuato: “Dire che qui è difficile giocare in campo può sembrare una scusa, ma è un campo molto, molto difficile quello che abbiamo qui. Non funziona a nostro favore. La palla rimbalza goffamente oltre Andreas quando vuole giocare quella palla. Eppure abbiamo commesso lo stesso errore contro il Real Madrid che ci è costato il turno successivo di Champions League e questo ci è costato la partita (…) Abbiamo segnato sette gol qui contro Brentford e Real Madrid. Non si tratta solo di singoli giocatori. Una prestazione difensiva è una prestazione di squadra e una prestazione offensiva è una prestazione di squadra.

Infine, ha concluso la sua conferenza stampa come segue: “Questo è il gioco dei giocatori. Sono tutti elogiati per aver giocato come hanno fatto nelle ultime tre partite (3 vittorie per l’Arsenal, ndr). E devono affrontare la realtà che è impossibile vincere le partite “Quando si commettere così tanti errori di questo calibro. Semplicemente non è possibile. Non l’ho visto in nessun altro gioco prima e ora lo vedo in molti dei nostri giochi e deve finire “.† Una buona spinta per i suoi giocatori di Tuchel.

Non toccare il mio post: Delphine Wespiser e Bernard Montiel banditi dallo spettacolo…

L’AS Monaco è cucito all’Olympiakos in una bellissima atmosfera