in

Top 14: Castres offre Clermont (12-0) e si avvicina alla qualificazione per la fase finale

il necessario
Vittorioso sul Clermont (12-0) sotto la pioggia di Pierre-Fabre, Castres è riuscito a lasciare de Clermontois a 0 punti. Il CO è terzo davanti alle riunioni dei concorrenti.

Il film del concorso: Urdapilleta e basta

Gioco di gambe, candele, avanti e basta. Sotto una pioggia battente che non ha mai smesso di cadere su Pierre-Fabre, la gara si è ridotta a zero. Clermont, invece, aveva annunciato la causa dai punti del 5. non prenderee minuto di gioco, ma la scelta dell’ASM ha dato i suoi frutti poiché il comandante ha respinto gli Jaunard nel loro campo.

Leggi anche:
RIPETERE. Top 14: Castres fatica a dominare Clermont in circostanze difficili (12-0)! Rivivi il film della partita

Benjamin Urdapileta ha penalizzato gli errori di Clermont (19.23) e il CO ha condotto senza troppe preoccupazioni per 6-0. L’unica grande occasione era quella di dare credito ai compagni di Morgan Parra, ma un’eroica difesa castrese (34) ha impedito al Tarnais di raccogliere il minimo punto.

Leggi anche:
Top 14: Castres, tutto fuori! Contro il Clermont, CO vuole passare alla qualificazione nella fase finale

La seconda metà stava copiando e incollando la prima o quasi. Nonostante la temporanea squalifica di Wayan De Benedittis, Castres non è mai stato in pericolo, salvo questo recupero di Lopez su Tiberghien, ma ancora una volta la difesa del Castres ha preso il sopravvento.

Leggi anche:
Top 14: bisogno di punti, desiderio di speranza per Clermont a Castres

Benjamin Urdapilleta ha aggiunto tre nuovi punti (65) per proteggere la sua squadra da una possibile meta. Per registrare la sua quarta frase dell’incontro dopo la sirena.

Il fatto del match: la pioggia rovina tutto, il Castres mischia addolorato

Se gli attori dell’incontro non ci hanno offerto uno spettacolo di qualità, il motivo principale è la pioggia. Sul bagnato e con palla scivolosa, Castrais e Clermontois non hanno avuto altra scelta che usare il gioco di piedi, rendendo la partita insapore.

Leggi anche:
Top 14: i dirigenti del Castres Olympique si sono schierati contro il Clermont questo sabato

Ma i Tarnais sono riusciti a domarlo di nuovo per vincere, nonostante una mischia in gravi difficoltà. Con tutti gli attaccanti fatti, le mischie si sono moltiplicate. Il CO è stato spesso penalizzato e il suo prop Wayan De Benedittis ha persino ricevuto un cartellino giallo poco dopo l’intervallo. Una delle aree da rettificare per Broncan e lo staff di Castres.

Il giocatore del match: Urdapilleta, ritorno vincente

È stato lui a segnare tutti i punti per la sua squadra questo pomeriggio. Dopo aver saltato il derby contro lo Stade Toulousain, Benjamin Uradpilleta è tornato in rimonta contro il Clermont dopo l’infortunio sul prato di Amédée Domenech de Brive. Autore di un ottimo quattro su quattro per le pole e con successo (scivola al terzo posto ma passa comunque), il numero 10 argentino ha condotto perfettamente il gioco della sua squadra nonostante la pioggia e il suo gioco trap spinge spesso il Clermontois.

Il numero della partita: 20

20 come numero di vittorie casalinghe consecutive. Oggi i Castres hanno dimostrato ancora una volta che Pierre-Fabre era un luogo inespugnabile. In un match contro un diretto concorrente – che hanno sicuramente eliminato dalla corsa ai primi 6 grazie a questo successo – i CO continuano a dimostrare che in casa non può succedergli molto.

È semplice, Castres è l’unica squadra di casa imbattuta in questa stagione. Sono passati ormai 17 mesi e il 22 dicembre 2020 contro il Brive, i compagni di squadra di Matthieu Babilot non hanno perso una sola partita casalinga. Basti dire che nessuno vuole trasferirsi a Pierre-Fabre se c’è una diga domestica per i Castres.

La lezione del concorso: Castres è quasi arrivato

Ora mancano 3 partite a Castres per ottenere ciò che non sono riusciti a fare la scorsa stagione: qualificarsi per la finale. E il calendario favorisce Castres. La prossima settimana gli uomini di Pierre-Henri Broncan andranno a Biarritz, condannati a passare alla Pro D2.

Poi arriva l’accoglienza da Perpignan e il viaggio verso Pau. Locandine per permettere ai Castres di puntare al 6 e perché no a uno sbarramento in casa? Con 62 punti, il CO è ora terzo e ha 8 punti di vantaggio sul Lione, il primo non qualificato ma che a fine pomeriggio si trasferisce a Brive. Tuttavia, il CO è favorevole e i Castre hanno il loro destino nelle loro mani.

Risultati WWE SmackDown per il 22 aprile

Medina risponde a Booba rimpiangendo la loro performance