in

Urdapilleta sola al mondo in un match famigerato

Benjamín Urdapilleta ha segnato tutti i punti di questo incontro, molto teso e reso impossibile dalla pioggia battente, scopri le cime ei flop di questo Castres – Clermont (12-0).

Cime

Urdapilleta detiene la caserma

Non aveva molto da fare. Ma alla fine l’attaccante argentino ha segnato tutti i punti di questo incontro, vinto 12-0 dal Castres Olympique contro l’ASM Clermont Auvergne† Quattro rigori trasformati (19°, 23°, 65°, 80°), in altrettante mete. Si noti che Julien Dumora ha sbagliato un rigore dalla distanza molto lunga (31°), pochi minuti dopo l’errore di Morgan Parra, a 40 yard dal palo (28°).

Descottes ha il suo pari

Potrebbe essere il vero uomo della partita. Adrien Descottes ha tenuto perfettamente gli attori di questo incontro, più il tempo passava. L’arbitro di campo è sempre stato nella spiegazione e nella pedagogia, con i capitani o i giocatori che venivano ad incontrarlo. Una sola carta distribuita, contro il pilastro di Castres Wayan De Benedittis (42°), dopo ripetuti errori in mischia.

flop

Più rugby, meno chiacchiere, signori capitani

Una partita molto emozionante questo sabato pomeriggio al Pierre-Fabre, e capitani in continua conversazione. Sébastien Vahaamahina e Mathieu Babillot continuavano a supplicare l’arbitro centrale, e nel loro gioco si faceva sentire: la seconda linea dell’ASM ha commesso un errore nel ruck e ha offerto un secondo rigore per il marcatore di Castres (22°). L’esterno CO si è mostrato troppe volte nelle schermaglie, senza dare l’esempio ai compagni.

Condizioni di gioco famigerate

Ancora Londra questo sabato pomeriggio nel Tarn. 8° solo al fischio d’inizio di Pierre-Fabre, ma soprattutto acquazzoni continui, e anche una possibilità di fulmine che incombe sulle teste dei giocatori. Un tempo che il rugby non aiuta. Una partita in cui i calci erano incatenati e i falli alle mani si accumulavano.

Castres superato in mischia

Castres Olympique non mantiene una mischia. Sabato sei violazioni fischiate contro i terreni di Pierre-Fabre. Puntello sinistro Quentin Walcker ha penalizzato tre volte nel primo tempo ed è stato lasciato andare da Pierre-Henry Broncan prima dell’intervallo. Sostituzione fallita perché Wayan De Benedittis, il suo sostituto, è stato ammonito dall’inizio nel secondo tempo. Alla fine del match è stato più il destro a cedere e un Levan Chilacava, infastidito e coinvolto in diversi scontri.

Clermont troppo indisciplinato

ASM è stata troppo indisciplinata in questo incontro. Oltre agli errori di mano, i giocatori di Jono Gibbes sono stati penalizzati dodici volte, di cui quattro nei primi venti minuti. Falli che fanno guadagnare punti agli avversari e sono costosi in questo tipo di incontri molto ravvicinati.

MLB The Show 22 recensione di jeuxvideo.com

Gli USO U18 realizzano una tripletta in Coppa di Francia contro l’ASVEL