in

WRC – Sébastien Loeb torna per il Rally del Portogallo a maggio, probabilmente partirà anche Sébastien Ogier

Ciò che è raro è costoso. Il francese Sébastien Loeb tornerà al Campionato del mondo di rally (WRC) in Portogallo dal 19 al 22 maggio su una Ford M-Sport, con Isabelle Galmiche come copilota, ha annunciato martedì il suo team. Vittorioso a Monte-Carlo per il suo 80° rally in prima categoriaLoeb, 48 anni, tornerà in Portogallo per il 4° round della stagione nell’ambito del programma di divisione che ha concluso con M-Sport.

Dieci anni dopo l’ultimo dei suoi nove titoli mondiali, un record, Loeb ha corso alcuni rally WRC dal 2013, ma non un’intera stagione. Assente nel 2021, torna a Monte-Carlo nel 2022 con un nuovo record, diventando il pilota più anziano a vincere un giro del mondo (a 47 anni e 10 mesi).

Rally di Montecarlo

“Inaspettato” e “straordinario”: nemmeno Loeb se lo aspettava

23/01/2022 Alle 15:11

In Portogallo, dove ha vinto nel 2007 e nel 2009, è affiancato anche dalla francese Isabelle Galmiche, che è diventata la prima copilota donna a Monte-Carlo a vincere un Rally WRC dal 1997″.Guidare la Puma è uno dei miei ricordi più belli da rally; vincere il Monte-Carlo dopo tanto tempo è stato grandiosoLoeb spiega in un comunicato stampa di M-Sport.

Il Portogallo era un buco nel mio calendario ed è un grind rally, ho partecipato a questa versione del rally nel 2019 quindi ho una base di note per alcune tappe” ha detto, aggiungendo che la scelta era stata per il Portogallo “molto facile“perché lui voleva”raduno a terra

47 anni, numero 1 al mondo, 925 graffi… Loeb, la macchina per piastre in acciaio inossidabile

Spero che ti portiamo la felicità, ma non garantisco nulla

In Portogallo potrebbe esserci anche l’altro francese diventato maestro della disciplina, Sébastien Ogier. Anche un libero professionista del lusso, dopo il suo 8° titolo lo scorso anno, Ogier ha risposto a Loeb a Monte-Carlo a gennaio, perdendo negli ultimi chilometri, de Gapençais ha poi dichiarato che il suo prossimo rally con la Toyota sarebbe stato senza dubbio in Portogallo.

Non mi attengo a lui, ma ai rally che mi piacciono e che si adattano al mio programma. Forse abbiamo lo stesso gusto!‘ ha riso Loeb, a proposito della probabile presenza di Ogier, in un’intervista ai nostri colleghi de L’Equipe. Se posso combatterlo, bene. Ci siamo quasi riusciti a Monte-Carl, ma ce la faremo in Portogallo? È passato un po’ di tempo dall’ultima volta che ho cavalcato sulla Terra. farò del mio meglio.” E per chiudere su questo argomento: “Spero che ti portiamo la felicità, ma non garantisco nulla

Loeb si sta schierando in diverse discipline in questa stagione, tra la Dakar, il World Rally Raid Championship, l’Extreme E Electric SUV Championship e almeno il round di apertura, a fine aprile in Portogallo, del German Tourism Championship (DTM). La presenza di Loeb, e probabilmente di Ogier, accenderà i riflettori sul WRC, dominato dopo due round dal giovane finlandese Kalle Rovanperä, prima del terzo round in Croazia questo fine settimana.

Sébastien Loeb (Ford) e Sébastien Ogier (Toyota) al Rally di Monte-Carlo

Credito: immagine

Rally di Montecarlo

Pazzesco: Loeb fa cadere Ogier e vince un 8° Monte-Carlo!

23/01/2022 Alle 12:36

Dakar

Lategan per Loeb, al-Attiyah limita i danni

01/06/2022 Alle 23:46

Il petrolio crolla del 5%, appesantito da prospettive di crescita globale inferiori

il film infrange questo triste record e mette a repentaglio la saga