in

12 maggio evento globale al centro della Via Lattea: cosa aspettarsi?

Ad aprile 2019 si prevedeva che i membri del partenariato Telescopio Event Horizon (EHT) rivelano le prime immagini della comparsa di a buco neroin questo caso quello di quello nel cuore del via LatteaSagittario A*, e quello di quello nel cuore del universo M87. Solo l’immagine del buco nero M87* è stata finalmente presentata a causa di quella del buco nero supermassiccio della nostra Galassia si era rivelato più difficile da trovare. Ma quello di M87* sembrava già sorprendentemente simile a quello Jean Pierre Luminet fu il primo a calcolare realisticamente con a computer fine degli anni ’70 Circa dieci anni dopo, il suo collega ottenne una versione più accurata astrofisico Jean-Alain Marck, purtroppo, è morto troppo presto.

Stephen Hawking e John Wheeler purtroppo non erano più presenti ad assistere all’evento con noi, ma alcuni degli altri pionieri del fisico buchi neri come i premi Nobel per la fisica Spina di pollo e Roger Penrose

Una presentazione del successo delTelescopio Event Horizon quando la collaborazione che utilizza ha rivelato la prima immagine di un buco nero il 10 aprile 2019, quella del buco supermassiccio nel cuore della galassia ellittica M87, a circa 53 milioni di anni luce dalla Via Lattea. Per ottenere una traduzione francese ragionevolmente accurata, fai clic sul rettangolo bianco in basso a destra. A questo punto dovrebbero apparire i sottotitoli in inglese. Clicca quindi sul dado a destra del rettangolo, poi su “Sottotitoli” e infine su “Traduzione automatica”. Scegli “Francese”. Istituto Perimetrale di Fisica Teorica

Jean-Pierre Luminet aveva spiegato in dettaglio, in francese e in inglese, il blog che Futura gli ha messo a disposizione, l’origine e le caratteristiche delle immagini dei buchi neri circondati da a disco di accrescimento con un plasma caldo che ti aspetteresti di vedere. Ha anche tracciato la storia delastrofisica relativista al riguardo.

Ma ecco un comunicato stampa congiunto di Osservatorio Europeo MeridionaleESO) e ilTelescopio Event Horizon (EHT) ha appena annunciato che ci sarà una conferenza online il 12 maggio 2022, alle 15:00 in Francia, che riporterà nuovi risultati e parlerà della Via Lattea!

L’evento sarà mondiale.

La conferenza sarà trasmessa online sul Sito web dell’ESO e sul Canale YouTube dell’ESO† Conferenze stampa simultanee si terranno in tutto il mondo, tra cui Washington DC, Santiago del Cile, Città del Messico, Tokyo e Taipei.

Test Mazda CX-60 (2022): primo progetto

Pechino prevede di sostituire tutti i suoi PC con hardware e sistema operativo cinese