in

Attacchi coraggiosi alle pagine AMP di Google, “dannose per gli utenti”

Coraggioso attacca Google e il suo protocollo di pagine AMP frontalmente, illuminato per i telefoni cellulari. Un sistema che secondo l’editor del browser internet ha troppi inconvenienti.

Brave, editore dell’omonimo browser Internet, profondamente impegnato nel rispetto della privacy, ha appena presentato una grande novità: De-AMP. Consente di bypassare le versioni AMP (Accelerated Mobile Pages from Google) per visualizzare automaticamente e sistematicamente le pagine web originali. “Ove possibile, De-AMP riscriverà link e URL per impedire agli utenti di visitare le versioni AMP delle pagine”spiega Coraggioso. “Nei casi in cui ciò non è possibile, Brave controllerà le ricerche nelle pagine e reindirizzerà gli utenti alle pagine “classiche” anche prima che la pagina venga visualizzata, impedendo il caricamento e l’esecuzione del codice AMP/Google”.aggiunge l’editore.

Se Brave fa di tutto per combattere le pagine in formato AMP, è semplicemente perché queste sono versioni che Brave ritiene dannose per il Web e l’esperienza dell’utente. Nella sua spiegazione, Brave si riferisce in particolare al fatto che AMP fornisce a Google ancora più informazioni sul comportamento di navigazione. Inoltre, rende la navigazione più confusa e blocca alcune importanti funzioni dei siti. E questo mentre l’obiettivo principale, che è quello di velocizzare il caricamento delle pagine riducendone il peso, non sempre viene raggiunto. In effetti, i test dimostrerebbero che le pagine AMP si caricano più lentamente rispetto alle loro versioni classiche. Infine, tutti questi problemi potrebbero essere amplificati con AMP 2.0, una nuova versione del sistema in preparazione.

AMP, un framework obsoleto?

Questo nuovo attacco AMP front-end arriva in un momento in cui sempre più siti Web stanno rinunciando al protocollo, trovandolo più dannoso che positivo, nonostante la convinzione diffusa che le pagine AMP forniscano un prezioso vantaggio nelle classifiche di ricerca di Google. Fin dal suo inizio, questo sistema ha continuato a ricevere critiche da parte di coloro che vedevano un modo per Google di ottenere un controllo ancora maggiore su Internet, portando infine a un trasferimento della sua gestione a un gruppo di contributori open source. Dal lato utente, alcuni non hanno aspettato che Brave passasse dalla colpa all’esclusione, utilizzando app o estensioni del browser per eliminare le pagine AMP. Tanto più che in pratica gli editori di siti web hanno fatto molti progressi negli ultimi anni per migliorare il comportamento e il caricamento dei loro siti sui dispositivi mobili.

browser coraggioso

browser coraggioso

Brave Browser è un nuovo browser Internet gratuito, multipiattaforma e rispettoso della privacy che consente agli utenti di premiare i creatori di contenuti.

  • Scaricare:
    589
  • Data di pubblicazione :
    15-04-2022
  • Scrittore :
    Brave Software Inc.
  • Permesso:
    Permesso gratuito
  • Categorie:

    Internet

  • Sistema operativo :

    Android, Linux, Windows, iOS iPhone/iPad, macOS

5 club per un brivido totale… Chi ha il programma migliore/peggiore per conquistare il 3° posto?

Rudy Giuliani smascherato nell’americano “Mask Singer”, uno degli animatori lascia il set