in

Blizzard ha un problema con Firemaw, il server WoW più grande del mondo: World of Warcraft Classic

L’Impero Firemaw ha causato molta preoccupazione a Blizzard ultimamente. Dedicato a BC Classic, ha un’enorme popolazione di giocatori, il che lo rende il regno di WoW più popoloso di tutti, il che diventa sempre più problematico man mano che sempre più giocatori cercano di essere coinvolti. Risultato: Blizzard ora vieta la creazione di personaggi su Firemaw.

In un Messaggio Postato sui forum ufficiali la scorsa settimana, l’azienda spiega di aver osservato un evento senza precedenti in WoW in cui un numero molto elevato di giocatori ha continuamente tentato di giocare su un singolo reame.

Ovviamente è sempre stato possibile. In qualsiasi momento negli ultimi 17 anni, i giocatori di una regione potrebbero aver deciso collettivamente di creare personaggi in un unico regno, e poi hanno provato tutti a giocare in quel regno. Tutti i reami hanno un limite di giocatori simultanei (questo numero è lo stesso su tutti i reami) e quando viene raggiunto questo numero di giocatori nel reame, i giocatori aggiuntivi in ​​arrivo vengono messi in coda. Anche questa coda è limitata e se più giocatori tentano di connettersi al reame, l’accesso sarà completamente negato.

(…) Va notato che la stratificazione non è correlata a questo problema. I livelli vengono creati o ridotti automaticamente in base al numero di giocatori al di fuori del contenuto istanziato e la configurazione dei livelli è esattamente la stessa in tutti i reami di WoW Classic. Ultimamente Firemaw ha sempre avuto bisogno di 4 livelli per accogliere tutti i giocatori non presenti nel contenuto istanziato. I regni più piccoli ne hanno meno, ma questo è legato al numero di giocatori che si radunano al di fuori delle istanze, non al numero totale di giocatori simultanei che il reame può ospitare. L’aggiunta di più livelli non aumenterebbe il numero totale di giocatori ammessi in un impero contemporaneamente. Questo massimo è correlato alle limitazioni hardware.

Blizzard aggiunge che se osserviamo il numero totale di giocatori connessi quotidianamente, Firemaw è il più grande impero del mondo. A titolo indicativo, il 24° impero più grande che è Benediction negli Stati Uniti ha il 67% dei giocatori giornalieri di Firemaw.

Questa pressione sul reame ha incoraggiato Blizzard a trovare soluzioni e gli sviluppatori hanno deciso di offrire il trasferimento gratuito dei personaggi in altri venti regni. Le code possono davvero sembrare infinite e Blizzard crede che sia meglio giocare su un server meno popolato piuttosto che non giocare affatto.

Purtroppo la situazione non è proprio migliorata e ieri sera Blizzard ha preso a decisione più drastico:

Per circa 20 minuti non è più possibile trasferire personaggi su Firemaw, e non è più possibile creare un personaggio su Firemaw se non hai già un personaggio su Firemaw.

Per alcuni giocatori la decisione è giusta, ma arriva troppo tardi. Per altri, è un peccato perché si sentono come se fossero stati costretti a trasferirsi su server in cui la popolazione è troppo bassa per godersi appieno il contenuto.

Il remake per Nintendo Switch di un gioco leggendario presenta i personaggi in video

Eredità di Hogwarts: vivi ancora di più la magia dell’universo di Harry Potter su PS5!