in

Call of Duty: Activision Blizzard sta lottando con una grave perdita di entrate

Sul menù del Daily in questo bel giovedì di maggio: il crollo del mercato NFT, scarsi risultati per Activision-Blizzard e una partita di The Mandalorian in preparazione. Il quotidiano, andiamo!

Il mercato NFT sta crollando, e non solo un po’!

Gli NFT sono piuttosto alla moda in questo momento, ma forse non per molto! Ricordiamo che NFT significa: Token non funzionante‘, che può essere tradotto in francese come Jetons Non Fongibles. Fondamentalmente, si tratta di titoli digitali che dimostrano l’autenticità dei contenuti, anche virtuali. Il concetto stesso si basa sulla tecnologia blockchain, che consente di proteggere le transazioni NFT in modo molto affidabile. Oggi il mercato non va così bene. A settembre, ad esempio, si sono registrate una media di 225.000 vendite giornaliere di NFT. Questa settimana sono 19.000 al giorno, in calo del 92%. Come ulteriore prova, secondo Google Trends, uno strumento di misurazione delle tendenze, le ricerche di NFT sono diminuite dell’80% dal picco di gennaio. Di conseguenza, molti proprietari di NFT subiscono una significativa perdita di valore sui loro investimenti precedenti. Buona fortuna a Square Enis, che ha venduto Eidos e Crystal Dynamics per $ 300 milioni nel tentativo di investire in NFT.

Cattivi risultati per Activision-Blizzard e Call of Duty

Un duro colpo per Activision Blizzard, che ha subito una significativa perdita di fatturato per l’anno 2021. Passiamo da 2,28 a 1,77 miliardi di dollari. La ragione ? La colpa è della ricezione commerciale mista di Call of Duty: Vanguard. Secondo loro, la scelta della seconda guerra mondiale come ambientazione fu un errore. A ciò si aggiunge la mancanza di innovazione in gioco rispetto a quanto previsto e la perdita di numeri di giocatori attivi da un anno all’altro. La società ha solo “più” 372 milioni di giocatori rispetto ai 435 milioni dello stesso periodo del 2021, con un calo di quasi il 14%. Ma Vanguard non è l’unico colpevole, poiché anche Warzone sta registrando una perdita di interesse per i giocatori. Questo è il motivo per cui le prossime puntate, Modern Warfare 2 e la sua controparte Warzone 2, devono lavorare sodo per recuperare il ritardo. Quindi conta sulle prossime versioni di Blizzard per aiutarti, con l’imminente espansione di World of Warcraft, Dragonflight e Overwatch 2. Resta da vedere se i piani si concretizzeranno.

Un gioco di The Mandalorian in preparazione?

Ebbene, non lo nascondiamo, il famoso 4 maggio ci ha lasciato affamati, ma lo Youtuber SkullziTV ci ha lasciato qualcosa da sgranocchiare ancora. L’uomo è specializzato nella ricerca nel mondo dei videogiochi. Quest’ultimo ha confermato i commenti di Nick Backer, co-fondatore del sito XboxEra.com e conosciuto come uno degli insider dell’universo Microsoft. Aveva già menzionato l’anno scorso un MMO nell’universo della serie Il Mandaloriano sarebbe in fase di sviluppo presso Microsoft e che sarebbe un’esclusiva Xbox. Il progetto sarebbe stato affidato a ZeniMax Online, responsabile di The Elder Scolls Online. Con questo nuovo annuncio, i fan dei giochi di Star Wars dovranno fare il loro lavoro poiché attualmente ci sono sette giochi di Star Wars in lavorazione. Nel frattempo, sappiate che la stagione 3 di The Mandalorian è già alle nostre spalle. Stiamo solo aspettando la data di uscita, che dovrebbe essere rivelata durante Star Wars Celebration.

Profilo di Jin_, Jeuxvideo.com

Attraverso jin_Scrivi su jeuxvideo.com

PM

“La fine del denaro gratis. Vero ? » Editoriale di Carlo SANNAT

L’estate sarà bella e calda per Lufthansa e Air France-KLM