in

CD Projekt ha venduto 40 milioni di The Witcher 3 e 18 milioni di Cyberpunk 2077 – Notizie

La storia lo ricorderà Il Witcher 3 non ci sarebbe voluto la nuova generazione per superare l’incredibile traguardo di 40 milioni di copie distribuite in tutto il mondo, metà delle quali su PC. Una performance che colloca il gioco polacco nel pantheon dei giochi di ruolo, alla stregua di uno Skyrim per il quale Bethesda aveva comunicato la cifra di 30 milioni di copie nel novembre 2016, cinque anni dopo la sua uscita. È anche il tempo che ci è voluto Il Witcher 3 superare la soglia dei 30 milioni entro il 2020. Il franchise di The Witcher, per il quale CD Projekt sta preparando il prossimo importante capitolo del motore Unreal Engine 5, ora conta oltre 65 milioni di giochi venduti in tutto il mondo.

Dopo un lancio spettacolare segnato da un punteggio di 13,7 milioni di unità vendute all’inizio del 2021, Cyberpunk 2077 ha faticato a mantenere le promesse commerciali, non aiutato dai poco lusinghieri ritorni delle versioni console e ancor meno dal ritiro da PlayStation. . conservare per 6 mesi. Al 14 aprile, CD Projekt ha ancora oltre 18 milioni di unità vendute per coloro che ora funzionano davvero bene su console, a condizione che possiedano una serie PS5 o Xbox. Ricordiamo che una serie animata prodotta con lo studio Trigger, corridori di bordo cyberpunkdovrebbe arrivare su Netflix quest’anno.

  • Nel 2021, CD Projekt ha venduto meno Cyberpunk 2077 di The Witcher 3. L’anno scorso, il 68% delle vendite di Cyberpunk 2077 era su PC, il 22% su Xbox One e il 10% su PlayStation 4.

Come annunciato lo scorso anno, CD Projekt sta ancora cercando di trasformare la sua organizzazione (RED 2.0, sì signora) in modo che due squadre separate possano continuare su altrettanti giochi AAA contemporaneamente, incluso il prossimo The Witcher. Possiamo anche vedere di seguito come la forza lavoro di CD Projekt sia stata divisa tra i vari progetti il ​​28 febbraio, e come la maggior parte delle truppe sia ora occupata sugli “altri progetti” di cui il prossimo The Witcher farà parte. , mentre il numero di sviluppatori che lavorano per espandersi Cyberpunk 2077 stai stretto. A tal proposito, la proroga in questione è ora ufficialmente prevista nel 2023.

Oltre alle sue due produzioni AAA, CD Projekt non dimentica progetti più modesti. Lo studio recentemente assunto The Molasses Flood sta lavorando a un gioco non annunciato basato su uno dei suoi franchise, mentre il team di Gwent: The Witcher Card Game si prepara a lanciare una modalità per giocatore singolo. Dopo aver annunciato la sua partnership con Epic Games, CD Projekt conferma anche di aver terminato il suo lavoro per supportare il multiplayer con il suo motore REDengine interno.

Il calo molto significativo dei risultati del gruppo nel 2021 riflette in parte il fatto che: Cyberpunk 2077 non ha portato lo studio come avrebbe dovuto. Il CEO Adam Kiciński ha anche confidato che i dipendenti di CD Projekt hanno visto i loro stipendi aumentare in media del 23% l’anno scorso e che questa tendenza dovrebbe continuare quest’anno. Si noti, tuttavia, che l’attività di GOG.com continua a diminuire con una perdita netta di 6,4 milioni di euro per l’anno 2021, rispetto a un utile netto di 4,4 milioni di euro nel 2020.

  • Vedi anche | Cosa resta di The Witcher 3?

Leicester – ASM: Battesimo di fuoco per Jauneau, grande rimonta per Ezeala

Oscar 2022: dopo la polemica su Will Smith, Amy Schumer ha minacciato di morte per uno scherzo