in

Comunità, reazioni emoji e altro ancora

Da settimane si vocifera che la funzione Community di WhatsApp sia finalmente ufficiale. Potrebbe dare una nuova svolta all’applicazione di chat.

WhatsApp
Logo WhatsApp // Fonte: Dima Solomin

Più che conversazioni dirette tra utenti, WhatsApp è ancora più pratico per le conversazioni di gruppo. Il servizio lo ha reso una specialità nel corso degli anni e l’annuncio della nuova funzione Comunità WhatsApp è solo la logica estensione.

Riunirsi in comunità più sostenibili

Per andare un po’ oltre la conversazione tra amici, la funzione Comunità di WhatsApp, come suggerisce il nome, consente di creare comunità sull’applicazione di messaggistica. L’idea è quella di poter creare un punto di incontro fisso per un’associazione, un gruppo di lavoro o anche gli studenti di una classe.

WhatsApp è ricco di nuove funzionalità: community, commenti emoji e molto altro
Fonte: WhatsApp

Quindi concettualmente siamo più vicini a un gruppo Facebook, il cugino di WhatsApp, ma i due servizi oggi raggiungono gruppi target diversi. Le comunità non sono solo lunghe discussioni di gruppo. WhatsApp indica che i membri possono quindi creare discussioni di gruppo all’interno di una comunità. Ad esempio, si può immaginare una classe divisa in un sottogruppo di studenti per un progetto. Ricorda anche ciò che Discord ha da offrire per creare un mezzo di comunicazione comune per una comunità online.

WhatsApp promette anche strumenti di gestione ben progettati che consentono, ad esempio, di pubblicare annunci che vengono inviati come notifiche a tutti i membri. Abbastanza per consentire a un preside, ad esempio, di contattare direttamente tutti i genitori degli studenti.

Principali miglioramenti per le chat di gruppo

Oltre alla presentazione delle sue community, WhatsApp ha anche migliorato i semplici gruppi di messaggistica.

WhatsApp è ricco di nuove funzionalità: community, commenti emoji e molto altro

Primo annuncio, l’arrivo delle emoji di reazione che già conosciamo in altri servizi di discussione. Ciò consente di non prolungare una discussione inviando emoji a ciascun relatore.

Gli amministratori del gruppo ora possono eliminare un post, che verrà contrassegnato come tale con il nome dell’amministratore appropriato.

Le chiamate vocali ora crescono fino a un massimo di 32 utenti.

La condivisione dei file è diventata più semplice: i file fino a 2 GB sono ora supportati da WhatsApp.

Il servizio promette che anche con tutte queste nuove funzionalità, e soprattutto con l’avvento delle community, le discussioni rimarranno private e crittografate dall’inizio alla fine.


Per seguirci vi invitiamo a: scarica la nostra app per Android e iOS† Puoi leggere i nostri articoli, file e guardare i nostri ultimi video di YouTube.

Paris-Roubaix – Quick-Step non è più la migliore squadra sul selciato, Lefevere suona in rivolta

Rihanna incinta e ritoccata: perché l’area gengivale di Vogue sulla sua pancia sta andando molto male