in

Di fronte alla forte concorrenza, cosa porteranno le nuove cuffie True Wireless di Oppo?

Oppo vuole occupare tutti i terreni. Anche il marchio di smartphone “ufficiali” del torneo di tennis Roland-Garros va con il suo Un altro X2nuove cuffie vero wireless (100% wireless) resistenti al sudore e venduti a 199 euro. In questa fascia di prezzo competono molti avversari, come Samsung e i suoi Galaxy Buds Pro, Sony e le sue LinkBuds S, ma soprattutto Apple, ogni produttore il cui successo del AirPods (3a generazione) che secondo le nostre informazioni occuperebbe più del 50% del mercato. Quindi, Oppo sta facendo di nuovo il gioco?

Ispirazione: AirPods!

Un anno dopo la sua Enco X (lanciata a 179 euro), Oppo aggiornare le sue cuffie da punta con in particolare maggiore autonomia e migliore cancellazione del rumore. Ma è soprattutto nel campo dell’ascolto musicale che abbiamo voluto riprodurre i nostri suoni per testarli in condizioni.

Le nuove cuffie True Wireless di Oppo Enco X2.
Le nuove cuffie True Wireless di Oppo Enco X2. -OPPO

Estratti dalla loro custodia di ricarica a forma di ciottolo con finitura laccata (in bianco o nero), gli Enco X2 riscoprono il design dei loro predecessori. Con il loro minuscolo stelo bianco ispirato alla cupertina, non c’è dubbio che gli AirPod di Apple siano il punto di riferimento da imitare per il marchio cinese! Tuttavia, questo attacco qui consente una perfetta manutenzione di queste cuffie in-ear. Pertanto, si adattano al condotto uditivo e non si presentano all’ingresso, a differenza dei cosiddetti “auricolari”. vestibilità aperta

Ottimizzazione del suono

Molto comodo da indossare, stabile e senza fastidio, fornito con tre paia di punte, l’Enco X2 può essere utilizzato con l’applicazione HeyMelody di Oppo. Abbiamo apprezzato che tutte le sue funzioni siano compatibili con Android, ma anche con iOS (cosa che non sempre accade, come con i prodotti Huawei ad esempio). Pertanto, consigliamo vivamente di utilizzare HeyMelody, perché in particolare questa applicazione consente una reale ottimizzazione della riproduzione del suono delle cuffie in base alla morfologia delle tue orecchie, ma anche alla tua capacità di sentire più o meno determinate frequenze. Grazie ad una funzione chiamata “Suono d’oro”, viene effettuata una perfetta regolazione delle cuffie, completamente adattata alla tua esperienza di ascolto!

Pizzica per controllare

Facile da ricordare, i controlli touch di Enco X2 sono completi. Vengono eseguiti da piccoli pizzichi successivi sugli steli delle cuffie. Vengono offerti riproduzione/pausa, titolo successivo o precedente, volume, nonché l’attivazione della riduzione del rumore o della modalità “Trasparenza” (per tenersi al passo con i rumori esterni in un ambiente urbano). È completo. Si noti che è possibile modificare l’assegnazione di questi comandi nell’applicazione decidendo quali funzioni sono assegnate ai pinch effettuati su ciascuna chiocciola.

Un suono speziato

Testati per molte ore, sia in ambienti silenziosi che rumorosi (come i trasporti pubblici), gli Ecco X2 hanno soddisfatto le nostre aspettative. Siamo rimasti particolarmente sorpresi dal lato “piccante” della loro riproduzione del suono durante l’ascolto amore illimitato, il nuovo album dei Red Hot Chili Peppers. A proposito, niente batte il nuovo album Tamburo di visione di Bertrand Belin per valutare la (buona) capacità dell’Enco X2 di restituire voci nei mezzi. E per spingere gli Enco X2 al limite, li abbiamo sottoposti al basso ritmico così difficile di Kendrick Lamar, o piccante Kerberos della banda di ottoni elettronici Meute.

Valutazione complessiva: il suono è buono, dettagliato, muscoloso, caldo. Osservazione, invece: una leggera tendenza ad aumentare gli acuti e la presenza di qualche sibilo (suoni sibilanti, marcati “S” alle frequenze più alte). Un piccolo difetto che purtroppo non abbiamo potuto compensare tramite l’applicazione che non ha equalizzatore, ma solo tre preset (Real, Simple and clear e Punchy).

L'autonomia di Enco X2 di Oppo può arrivare fino a 22 ore con cariche consecutive.
L’autonomia dell’Enco X2 di Oppo può arrivare fino a 22 ore con ricariche successive.. – OPPO

Oltre al naturale isolamento passivo fornito dal formato in-ear delle cuffie, la cancellazione del rumore offerta è efficace, soprattutto per i suoni più bassi. Per quanto riguarda l’autonomia, è addirittura amplificata, con quasi 5 ore di ascolto senza riduzione del rumore e fino a 20 ore con ricariche consecutive nella custodia. Quasi il doppio rispetto all’Enco X… Buon punto: l’Enco X2 si ricarica completamente in sessanta minuti ed è compatibile con la ricarica wireless.

Per 50 euro in meno

Al vostro arrivo potreste innamorarvi di queste cuffie ben fatte, ma restano piuttosto costose rispetto a concorrenti più aggressivi sul prezzo e non se lo meritano. Per spendere 50 euro al mese, senza rischiare di tradire i timpani, puoi mettere un paio di cuffie a 149 euro, come le ottime Elite Attivo 75t di Jabra, compatibile anche con l’uso sportivo. O anche il Modalità Marshall II che, se non resistente al sudore, manterrà l’urto sotto gli schizzi e avrà un vero equalizzatore.

Nuovi The Witcher e Cyberpunk 2077 su PS5 e Xbox, CD Projekt dà notizie e fa il punto

Blizzard condivide i dettagli sul lancio di Diablo Immortal – Diablo Immortal